L’anno scolastico è cominciato!

Studenti, docenti, dirigenti, personale, genitori sono in cammino per questo viaggio di duecento giorni solo andata. Nonostante siano già quasi tre settimane in aula, non è detto che la mente non si trovi ancora in vacanza con la sveglia puntata a mezzogiorno e il pensiero all’estate, al mare, alla montagna, alle nottate in giro.

Ogni anno un nuovo inizio, ma gli inizi non sono stati uguali per tutti: c’è stata l’ansia del primo anno, tra il “non vedo l’ora” e “speriamo non arrivi mai”, ansia contagiosa, visto che ne ha sofferto tutta la famiglia, cane compreso; c’è stata la serenità del secondo anno, di chi, seppur fresco fresco, si sente già veterano; c’è stato il ritorno d’ansia del terzo per il cambio di docenti, discipline e l’arrivo dei crediti; c’è stata la pace del quarto, poiché non può accadere nulla che non sia già avvenuto; c’è l’adrenalina del quinto, tra terrore e spavalderia, per affrontare l’Esame di Stato, maturo o immaturo che sia.

E allora come affrontare consapevolmente il nuovo anno?
Ecco 10 dritte:

1) Ripensa alle persone e agli avvenimenti più belli dell’estate, ti daranno serenità.

2) Fidati dei consigli di chi ti vuole bene, ti saranno da guida.

3) Apri un buon libro e questa volta leggilo, metterà in moto la mente.

4) Fermati a pensare a chi vuoi essere da grande, è il miglior modo per diventarlo.

5) Non smettere di sognare cosa vuoi fare da grande, ma non tenere il sogno chiuso in un cassetto.

6) Incoraggia un amico od un compagno impaurito, sarà un investimento per il futuro.

7) Tieniti sempre informato sull’attualità e ciò che succede nel mondo, poiché la vita e la scuola non sono mondi paralleli.

8) Non temere i proff., anche loro hanno già nostalgia delle vacanze, faticano ad alzarsi presto la mattina, e quindi hanno molti aspetti in comune con te.

9) Scrivi da qualche parte, ma ben visibile a te, i tuoi propositi per il nuovo anno, ti saranno utili nelle difficoltà.

10) Quest’ultima dritta, però, tocca a te scriverla!