Destinazione… mondo!

da | 24 Mar 2015 | Proposte

Sabato 14 febbraio si è svolto a Lecco, presso l’Istituto Maria Ausiliatrice, il campo missionario preadolescenti organizzato dal VIDES Lombardia.

Obiettivo principale del campo è stato offrire la possibilità ai “più piccoli” di vivere un’esperienza di servizio e di riflessione, mettendo in gioco nel piccolo i propri limiti e potenzialità per un obiettivo grande.

La proposta dei campi missionari diventa anche occasione di formazione per i volontari partenti che si trovano a mettere le “mani in pasta”! Durante la giornata sono stati proposti dei laboratori manuali (icone in legno, misura bimbo, appendi abiti) i cui manufatti, una volta terminati, andranno ad allestire i banchetti pro-missione nelle rispettive scuole di appartenenza dei ragazzi, di cui la raccolti fondi andrà a sostenere il microprogetto “Un panino ed un succo di frutta” (Etiopia) con lo scopo di donare la merenda a 500 bambini, spesso unico pasto quotidiano per molti di loro.

Nonostante le condizioni atmosferiche sfavorevoli, il campo ha visto partecipare una cinquantina di ragazzi provenienti dalle case di Metanopoli, Lecco e Pavia. Dopo un breve momento di accoglienza, la giornata è iniziata con la celebrazione eucaristica; il sacerdote ha invitato a riflettere sul fatto che, a partire da giornate così strutturate, la quotidianità stessa può diventare un’occasione di missione, conforme ad uno stile di vita fondato su uno spirito di condivisione, corresponsabilità ed attenzione al fratello più povero. Successivamente i ragazzi sono stati divisi in tre gruppi e si sono messi in gioco nei vari laboratori, sotto la guida creativa di sr Maria Teresa Nazzari, di volontari VIDES, genitori, FMA ed accompagnatori.

Al termine della mattinata si è pranzato insieme e si è vissuto un momento di fraternità, di gioco, di condivisione e ricreazione. Nel primo pomeriggio i ragazzi hanno potuto ascoltare, confrontandosi attraverso un dialogo interattivo, la testimonianza missionaria di Carla, una volontaria VIDES che quest’estate ha vissuto la sua esperienza di servizio a Dilla, in Etiopia. Al termine del racconto sono stati proposti i laboratori del mattino, con la possibilità di cambiare attività. Per concludere il VIDES ha offerto una merenda a base di cioccolata calda e in segno di ringraziamento, è stato lasciato ad ogni partecipante un piccolo dono.

È stata un’esperienza che ha messo in gioco giovanissimi e meno giovani, e che ancora una volta ha mostrato che sono i piccoli gesti ed i piccoli passi, fatti insieme, che possono davvero cambiare il mondo.

Elena, volontaria Vides

Quaresima. Un viaggio di ritorno a Dio

Papa Francesco celebra la Santa Messa con Rito di benedizione e imposizione delle Ceneri all’Altare della Cattedra della Basilica di San Pietro. Una messa mattutina, pochi fedeli, distanziamento sociale e nuove regole per l'imposizione delle Ceneri a causa...

1^ Domenica di Quaresima – Anno B

1^ Domenica di Quaresima – Anno B 21 febbraio 2021 Vangelo di Matteo 4,1-11 Commento di suor Beatrice Schullern, FMA   “In questo tempo di Quaresima, accogliere e vivere la Verità manifestatasi in Cristo significa prima di tutto lasciarci raggiungere dalla Parola...

1^ Domenica di Quaresima – Anno B

1^ Domenica di Quaresima – Anno B 21 febbraio 2021 Vangelo di Marco 1,12-15 Commento di suor Silvia Testa, FMA   L’evangelista Marco, nei suoi pochi versetti che descrivono la pericope delle “tentazioni”, ci regala, attraverso alcuni verbi suggestivi, un...

Senza mezzi termini… Ma con speranza

di Andrea Miccichè   Un capitolo scritto senza mezzi termini, una diagnosi implacabile, una certificazione del disastro: le considerazioni dell’enciclica Fratelli tutti, che vanno sotto il titolo Le ombre di un mondo chiuso non lasciano dubbi sulla gravità della...

Il potere della musica

Di Riccardo Deponti   La musica è note, melodie, a volte parole. Ma soprattutto emozioni. Ma non solo. C'è qualcosa che non mi riesco a spiegare. Qualcosa di misterioso, forte, unico. L'altra sera, finito la cena, stavamo parlando a tavola quando mio papà ci ha...

La catastrofe educativa

Di Sara De Carli   «Assistiamo a una sorta di “catastrofe educativa”, davanti alla quale non si può rimanere inerti, per il bene delle future generazioni e dell’intera società», ha detto il Papa agli ambasciatori. Il commento di Ivo Lizzola: «Educare è un...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi