Il sentimento dell’attesa

da | 12 Nov 2014 | Proposte

“Ci si stupisce sempre a guardare la perfezione di un bambino appena nato. Si sorride con tenerezza a guardare la sua piccolezza, la beatitudine del suo viso, contemplando la sua fragilità che allo stesso tempo nasconde e rivela la potenza della Vita.

Ma forse il momento più bello di una nascita in arrivo è proprio l’Attesa che la precede. I Sogni, le Speranze, la Gioia che prendono forma man mano che il ventre si gonfia.

E penso a Maria… ai suoi Sogni, alle sue Speranze e forse all’ombra di preoccupazione sul suo volto per quel Figlio messo alla luce per essere Egli stesso LUCE del mondo; quel Figlio nato per sorprendere e rivoluzionare il mondo con la Forza dell’Amore; quel Figlio venuto per Accogliere le nostre fragilità rendendole Seme di Vita.

Ma insieme a quella ruga di preoccupazione, si può cogliere un sorriso gioioso; un sorriso di Madre, un sorriso che si estende agli occhi: gli stessi che occhi che hanno sempre scrutato il Cielo e che hanno scelto di Fidarsi.

E allora non ci resta che accompagnare Maria in questa Attesa, in questo crescere, in questa Speranza.

Non ci resta che attendere vicino a lei con le sua Certezza e il suo “Eccomi”, pronti ad accogliere il Dono di un Figlio venuto per Amarci.

Non ci resta che attendere INSIEME il momento della Sua Venuta in mezzo a noi: un’occasione di conversione e salvezza, la nascita di un Gesù rivestito di umanità…”

poesia dell'avvento

Sognate e fate sognare

“Sognate e fate sognare” - Papa Francesco ai Salesiani Poveri giovani, se oltre a tutto quello che subiscono oggi, uccidiamo o calpestiamo anche i loro sogni e il loro desiderio di fare qualcosa di grande e bello con la vita.   Di don Angel Fernandez Artime  ...

La famiglia non basta a se stessa

di Luigi Ballerini   «Noi genitori non bastiamo ai nostri figli. Con il lockdown siamo stati costretti a ricordare che la famiglia non è un clan e nemmeno un rifugio, che non basta a se stessa, ma che rappresenta il punto di lancio verso tutti gli incontri...

Teatro sull’Apecar

Giacomo Poretti: il cuore del paese riparte da un matto sull’Apecar Di Annalisa Teggi L‘amatissimo attore milanese ha fatto quattro chiacchiere con noi per raccontare il suo debutto di domani con un monologo teatrale a bordo di un’Apecar. Dopo il lockdown la gente si...

I cuori ribelli del 1914

Così un liceo riporta in vita i cuori ribelli del 1914 Di Flavio Zeni 45 liceali hanno ricostruito la storia di 27 minori ritenuti “irrecuperabili” ai tempi della Grande guerra. Ne è nato un libro   Un libro che racconta le storie di 27 minori ritenuti...

Festa della Riconoscenza 2020

Grazie perché… “siamo sulla stessa barca” Tutti ricordiamo quel 27 marzo in cui Papa Francesco, da solo sul sagrato di S. Pietro bagnato dalla pioggia e segnato dal suono delle sirene delle ambulanze e dai rintocchi delle campane, ci aiutava a riflettere su queste...

Dedicato ai maturandi

Il sacerdote romano incoraggia i maturandi: “Questa difficoltà serve, ma serve a che? a prendere chissà che voto? il voto è relativamente importante. Serve perché tu cresca”. Dio permette che tu arrivi a questo momento per insegnarti la bellezza delle difficoltà....

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi