La preghiera

da | 18 Apr 2016 | Proposte

Pregare, dice Papa Francesco, è «la più grande forza della Chiesa», che mai va lasciata. Altrimenti «si rischia di appoggiarsi altrove: sui mezzi, sui soldi, sul potere; poi l’evangelizzazione svanisce e la gioia si spegne» […] «come amava dire Padre Pio, è “la migliore arma che abbiamo, una chiave che apre il cuore di Dio”».
Ma non deve essere egoista, «non è come prendere un’aspirina», non si prega solo «per stare bene» o per ottenere qualcosa di concreto.

http://www.lastampa.it/2016/02/06/vaticaninsider/ita/speciale/giubileo-2015/il-papa-la-migliore-arma-la-preghiera-non-soldi-o-potere-uOgLEuXlkpQOlIMyBjreuK/pagina.html

Pregare è ricercare quel rapporto unico, intimo e intenso con Dio e ce lo ricorda bene Domenico Savio:

Un giorno accadde che Domenico mancò alla colazione, alla scuola e al pranzo. Nessuno sapeva dove fosse. Nello studio non c’era, a letto nemmeno. Quando Don Bosco fu informato, sospettò quello che poi risultò vero: che fosse in chiesa. Era accaduto già altre volte. Così entrò in chiesa, andò dietro l’altare e lo vide fermo come un sasso. Teneva un piede sull’altro, una mano appoggiata su un grosso leggio e l’altra sul petto, la faccia fissa e rivolta verso il tabernacolo. Non muoveva palpebra.
Don Bosco lo chiamò. Non rispose. Lo scosse, e allora Domenico lo guardò e disse: «Oh, è già finita la Messa?» «Vedi — disse Don Bosco mostrandogli l’orologio — sono le due del pomeriggio». Domenico domandò perdono del ritardo, ma Don Bosco lo mandò a pranzo dicendogli: «Se qualcuno ti chiede dove sei stato, rispondi che sei andato a fare una commissione che ti avevo affidato». Don Bosco gli disse così per evitare le domande inopportune che forse i compagni gli avrebbero rivolto.

Anche la giovanissima Laura ha qualcosa da insegnarci:

Chi é Dio per Laura? Certamente non era un essere astratto, lontano, come neppure il frutto della fantasia. Nel collegio conosce il Signore vivo, attivo: con Lui è sempre possibile entrare in dialogo! A Lui si deve amore, obbedienza, rispetto, senza perdere la piena fiducia di una figlia. Se Laura non avesse fatto l’esperienza di Dio Padre e non lo avesse considerato un bene assoluto e trascendentale, non ci potremmo spiegare i suoi atti di adorazione, di adesione alla sua volontà e, allo stesso tempo, la sua illimitata fiducia in Lui.
Per Laura è innata la comunicazione con Dio. “Mi sembra, – é sempre lei che lo dice, – che Dio stesso mantiene vivo in me il ricordo della Sua Divina Presenza. In qualsiasi parte mi trovi, sia in classe, sia nel cortile, questo ricordo mi accompagna, mi conforta e mi aiuta a farlo tutto nel migliore dei modi e non mi è occasione di distrazione, perché anche non pensando a questo, senza accorgermi mi trovo godendo di questo ricordo”.

Vi proponiamo, qui di seguito, due video che raccontano con semplicità e delicatezza il valore della preghiera: buona visione!

Video disegni bambini di Madonna in Campagna (MIC), Gallarate

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Video sr Silvia e Carla

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Presentazione Strenna 2021

Nel pomeriggio del 26 dicembre presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma è stata lanciata, per la prima volta nella storia in diretta mondiale, la Strenna 2021 del Rettor Maggiore «Mossi dalla speranza: “Ecco, io...

1 Km per la speranza

Di Riccardo Schiavo Roberto Miglio insegna educazione fisica alla Maria Ausiliatrice di San Donato M.se Ammalarsi di Parkinson e vedere, in mezzo al nero, un’opportunità per lanciare un messaggio positivo. Roberto Miglio insegna educazione fisica alla scuola salesiana...

Proposte “non” parrocchiali

Di don Andrea Lonardo   Tanti dichiarano che la parrocchia è finita e poi cosa fanno? Continuano a proporre ricette sulla parrocchia e sull’Iniziazione cristiana. Tanti pastoralisti continuano a ripetere lo slogan che la “civiltà parrocchiale” è finita e poi...

Scuola. Salvare il rientro

Cresce il desiderio di studenti e famiglie di tornare alla didattica in presenza. I nodi da sciogliere sono noti. Ma servono criteri adeguati e non centralistici Di Ezio Delfino   Il desiderio degli studenti e l’attesa delle famiglie di tornare a un regolare...

Buon Natale 2020!

Nulla di romantico: costretti a mettersi in viaggio quando Maria avrebbe bisogno di riposo; locande piene quando ci sarebbe bisogno di un posto caldo ed accogliente dove accogliere il Bambino; notte, freddo, grotta per un evento degno del luogo migliore del mondo per...

Un Arcivescovo “dal basso”

Don Mimmo Battaglia nuovo arcivescovo di Napoli Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Napoli (Italia) del cardinale Crescenzio Sepe. Il nuovo Arcivescovo Metropolita di Napoli è Mons. Domenico Battaglia. Don...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi