La preghiera

da | 18 Apr 2016 | Proposte

Pregare, dice Papa Francesco, è «la più grande forza della Chiesa», che mai va lasciata. Altrimenti «si rischia di appoggiarsi altrove: sui mezzi, sui soldi, sul potere; poi l’evangelizzazione svanisce e la gioia si spegne» […] «come amava dire Padre Pio, è “la migliore arma che abbiamo, una chiave che apre il cuore di Dio”».
Ma non deve essere egoista, «non è come prendere un’aspirina», non si prega solo «per stare bene» o per ottenere qualcosa di concreto.

http://www.lastampa.it/2016/02/06/vaticaninsider/ita/speciale/giubileo-2015/il-papa-la-migliore-arma-la-preghiera-non-soldi-o-potere-uOgLEuXlkpQOlIMyBjreuK/pagina.html

Pregare è ricercare quel rapporto unico, intimo e intenso con Dio e ce lo ricorda bene Domenico Savio:

Un giorno accadde che Domenico mancò alla colazione, alla scuola e al pranzo. Nessuno sapeva dove fosse. Nello studio non c’era, a letto nemmeno. Quando Don Bosco fu informato, sospettò quello che poi risultò vero: che fosse in chiesa. Era accaduto già altre volte. Così entrò in chiesa, andò dietro l’altare e lo vide fermo come un sasso. Teneva un piede sull’altro, una mano appoggiata su un grosso leggio e l’altra sul petto, la faccia fissa e rivolta verso il tabernacolo. Non muoveva palpebra.
Don Bosco lo chiamò. Non rispose. Lo scosse, e allora Domenico lo guardò e disse: «Oh, è già finita la Messa?» «Vedi — disse Don Bosco mostrandogli l’orologio — sono le due del pomeriggio». Domenico domandò perdono del ritardo, ma Don Bosco lo mandò a pranzo dicendogli: «Se qualcuno ti chiede dove sei stato, rispondi che sei andato a fare una commissione che ti avevo affidato». Don Bosco gli disse così per evitare le domande inopportune che forse i compagni gli avrebbero rivolto.

Anche la giovanissima Laura ha qualcosa da insegnarci:

Chi é Dio per Laura? Certamente non era un essere astratto, lontano, come neppure il frutto della fantasia. Nel collegio conosce il Signore vivo, attivo: con Lui è sempre possibile entrare in dialogo! A Lui si deve amore, obbedienza, rispetto, senza perdere la piena fiducia di una figlia. Se Laura non avesse fatto l’esperienza di Dio Padre e non lo avesse considerato un bene assoluto e trascendentale, non ci potremmo spiegare i suoi atti di adorazione, di adesione alla sua volontà e, allo stesso tempo, la sua illimitata fiducia in Lui.
Per Laura è innata la comunicazione con Dio. “Mi sembra, – é sempre lei che lo dice, – che Dio stesso mantiene vivo in me il ricordo della Sua Divina Presenza. In qualsiasi parte mi trovi, sia in classe, sia nel cortile, questo ricordo mi accompagna, mi conforta e mi aiuta a farlo tutto nel migliore dei modi e non mi è occasione di distrazione, perché anche non pensando a questo, senza accorgermi mi trovo godendo di questo ricordo”.

Vi proponiamo, qui di seguito, due video che raccontano con semplicità e delicatezza il valore della preghiera: buona visione!

Video disegni bambini di Madonna in Campagna (MIC), Gallarate

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Video sr Silvia e Carla

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

4^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

20 settembre 2020 – Anno A VANGELO di Giovanni 6, 24-35 Commento di suor Chiara Papaleo, FMA   Il clima di questa pagina di Vangelo sembra quasi fare da eco a quella della Samaritana, con la differenza che al capitolo IV era messa a tema l’acqua e la sete insita...

25^ Domenica del Tempo Ordinario

20 settembre 2020 – Anno A Vangelo di Matteo, 20, 1-16 Commento di suor Susanna Anzini, FMA   Questa domenica, nel vangelo, Gesù ci racconta una parabola che ad una prima lettura ci può sembrare un po’ strana, ma che ci aiuta ad uscire dalla nostra logica ed...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi