13^ Domenica del Tempo Ordinario

28 giugno 2020 – Anno A

Vangelo di Matteo 10, 37-42

Commento di suor Daniela Tognoni, FMA

 

La liturgia di questa XIII domenica del Tempo Ordinario ci presenta la conclusione del discorso missionario del capitolo 10 del Vangelo di Matteo (Mt 10,37-42) con il quale Gesù istruisce gli apostoli nel momento in cui, per la prima volta, li invia in missione nei villaggi della Galilea e della Giudea.

Due aspetti sono essenziali: in primo luogo, il legame del discepolo missionario con Gesù è più forte di qualunque altro legame; in secondo luogo, egli non porta sé stesso, ma Gesù, e mediante Lui, l’amore del Padre.

La priorità del legame con Cristo domanda l’autentica conversione di ogni relazione: nel mistero della Pasqua (di cui ci parla la Seconda Lettura) tutto rinasce in modo nuovo, anche l’amore fra genitori e figli. Il primato richiesto dal Signore è il principio garante di relazioni liberate da ogni deviazione idolatrica; solo Dio è Dio. Amarlo sopra ogni cosa significa amare chi sta intorno nella prospettiva giusta, cioè in Dio. Chi si lascia attrarre in questo vincolo di amore, non può che essere trasparenza di Cristo e pregustare già su questa terra la ricompensa del giusto ossia l’essere riconosciuto come luogo della presenza del Signore. Per un salesiano “La missione altro non è che l’essere totalmente presi da Dio così da diventare sua presenza trasfigurante tra i giovani” (P. Chavez, ACG 394). Nel momento in cui “lasci tutto per Gesù, la gente riconosce in te il Signore” (Papa Francesco). Questa totalità è la cifra del vero amore: non importa se quanto si dona è poco o molto; l’importante è che sia tutto.

“La croce e il bicchiere d’acqua sono i due estremi di uno stesso movimento: dare […] Amare nel Vangelo non equivale ad emozionarsi, a tremare o trepidare per una creatura, ma si traduce sempre con un altro verbo molto semplice, molto concreto, un verbo fattivo, di mani, il verbo dare” (E. Ronchi).

Ciò che conta è che si dia tutto e che tutto sia dato con amore e per amore: “Dare la vita, dare un bicchiere d’acqua fresca, ecco la stupenda pedagogia di Cristo. Un bicchiere d’acqua fresca se dato con tutto il cuore ha dentro la Croce. Tutto il Vangelo è nella Croce, ma tutto il Vangelo è anche in un bicchiere d’acqua.”

Accogliamo l’invito della Parola di questa domenica a perdere noi stessi e i nostri piccoli – grandi possessi per aderire con libertà a un Amore che ci ricompensa sorprendentemente:

Abbandona te stesso, e mi troverai. Vivi libero da preferenze, libero da tutto ciò che sia tuo proprio, e ne avrai sempre vantaggio; ché una grazia sempre più grande sarà riversata sopra di te, non appena avrai rinunciato a te stesso, senza volerti più riavere. Da’ il tutto per il tutto”. (L’imitazione di Cristo).

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi