1 Km per la speranza

Di Riccardo Schiavo

Roberto Miglio insegna educazione fisica alla Maria Ausiliatrice di San Donato M.se

Ammalarsi di Parkinson e vedere, in mezzo al nero, un’opportunità per lanciare un messaggio positivo. Roberto Miglio insegna educazione fisica alla scuola salesiana Maria Ausiliatrice di San Donato da 21 anni. Residente a Peschiera e vicepresidente dell’associazione sportiva Studentesca San Donato, Miglio ha lanciato lo slogan: “Dona un euro ogni chilometro di corsa contro il Parkinson” e ha attivato un progetto associativo solidale.

A fine novembre, a scuola chiusa e didattica a distanza ormai di routine, Miglio ha voluto rivolgersi ai ragazzi tramite Youtube, affidando a un video la comunicazione della propria malattia. «Ho pensato di farlo per trasmettere un messaggio di positività ai miei ragazzi. È un brutto periodo per loro, li vediamo attraverso lo schermo, sono sfiduciati e tristi. Per i giovani la relazione è tutto, ne hanno bisogno. Senza amicizia, senza contatto, impazziscono. Ecco, a loro ho voluto dedicare un messaggio di speranza: non bisogna mai rinunciare a portare avanti desideri e sogni».

Nel video pubblicato online il 28 novembre (non a caso la Giornata nazionale Parkinson), Miglio ha ripercorso in breve la storia della sua malattia, con «i primi sintomi un anno fa, proprio nella palestra della scuola. Ho sentito che c’era qualcosa che non andava mentre facevo un tiro a canestro».

È stato il punto di partenza di un percorso puntellato, spiega il professore, di «Dioincidenze»: «Grazie alla fede che cammina con me da molto tempo, ho capito che non era un caso, ma una coincidenza voluta da Dio. L’ho chiamata Dioincidenza».

Tramite il cognato medico, Miglio è entrato in contatto con un neurologo esperto di Parkinson, Fabrizio Pisano, responsabile dell’unità operativa di riabilitazione neurologica al policlinico San Marco di Zingonia, «Siamo diventati amici. È rimasto molto colpito dai miei racconti, gli ho spiegato che noi lavoriamo con il carisma salesiano, mettendo i ragazzi al centro di tutto».

Ne è scaturito il progetto condiviso di attivarsi per «un duplice obiettivo: «Raccogliere fondi per la ricerca e mandare un messaggio positivo», spiega Miglio, che prosegue: «La mia idea è stata lanciare lo slogan “Dona un euro ogni chilometro di corsa contro il Parkinson“. Abbiamo creato magliette, felpe, sacchetto portascarpe, tutti oggetti legati allo sport. È tutto in partenza, non so ancora dove arriveremo. Sicuramente, quando si potrà, ci concentreremo sulle iniziative a carattere sportivo».

Il progetto solidale è diventato, insomma, «un’occasione per vivere bene la malattia e per sensibilizzare ragazzi ed ex allievi a vivere con positività tutto quello che capita, a dare un senso a quel che succede – ancora Miglio -. Voglio vivere giorno per giorno, pur accompagnato da questa malattia, in maniera lieta. La vita è bella e c’è sempre qualcuno che ci ama e ci vuole bene».

Il messaggio di Miglio ha scatenato un enorme passaparola: oltre alla pioggia di messaggi da allievi presenti e passati («Ho passato più di una settimana a rispondere a sms e telefonate»), il professore è stato contattato dall’organo della Cei Tv2000 e racconterà prossimamente sul piccolo schermo la sua storia di speranza.

 

Fonte: ilcittadino

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Buon Natale 2020!

Nulla di romantico: costretti a mettersi in viaggio quando Maria avrebbe bisogno di riposo; locande piene quando ci sarebbe bisogno di un posto caldo ed accogliente dove accogliere il Bambino; notte, freddo, grotta per un evento degno del luogo migliore del mondo per...

Proposte “non” parrocchiali

Di don Andrea Lonardo   Tanti dichiarano che la parrocchia è finita e poi cosa fanno? Continuano a proporre ricette sulla parrocchia e sull’Iniziazione cristiana. Tanti pastoralisti continuano a ripetere lo slogan che la “civiltà parrocchiale” è finita e poi...

Scuola. Salvare il rientro

Cresce il desiderio di studenti e famiglie di tornare alla didattica in presenza. I nodi da sciogliere sono noti. Ma servono criteri adeguati e non centralistici Di Ezio Delfino   Il desiderio degli studenti e l’attesa delle famiglie di tornare a un regolare...

La parte migliore

Di Annalisa Teggi   È morta sabato 12 dicembre, dopo essere stata investita nel tardo pomeriggio: Suor Maria Assunta Porcu era in bicicletta e stava portando un pasto caldo a un senzatetto la cui storia si era presa a cuore. In periferia a Milano Aveva 63 anni e...

Un Arcivescovo “dal basso”

Don Mimmo Battaglia nuovo arcivescovo di Napoli Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Napoli (Italia) del cardinale Crescenzio Sepe. Il nuovo Arcivescovo Metropolita di Napoli è Mons. Domenico Battaglia. Don...

“Fano” e il poster della Strenna 2021

Il celebre disegnatore spagnolo Patxi Velasco Fano – in arte, semplicemente “Fano” – già autore del poster della Strenna del Rettor Maggiore per il 2018, è da anni legato da vincoli di stima e amicizia alla Famiglia Salesiana. Saputo che il motto della Strenna per il...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi