#il popolo delle scuole

Di sr. Anna Monia Alfieri
Desidero condividere con ciascuno di Voi l’esperienza del 15 u.s. che ancora una volta mi conferma che il popolo deve riappropriarsi della Scuola e domandare una Buona Scuola, senza lasciarsi strumentalizzare.

APERTURA DEL LAVORI DEL CONVEGNO

Il 15 giugno 2016 nella Sala Umanistica della Biblioteca Universitaria Alessandrina della “Sapienza” di Roma, gremita per l’occasione, è stato presentato il saggio “Il diritto di Apprendere. Nuove linee di investimento per un sistema integrato”, Giappichelli 2015, di Anna Monia Alfieri, Marco Grumo e Maria Chiara Parola, con la prefazione del Ministro Giannini che ha inviato all’assemblea un convinto indirizzo di saluto e di adesione all’iniziativa.

Il saggio nasce dall’iniziativa di tre autori indipendenti, ricercatori, che hanno voluto ribadire, con un innovativo studio scientifico e concreto, il riconoscimento della libertà di scelta educativa della famiglia italiana, abbinato a un reale e sensibile risparmio annuo per lo Stato, stimato intorno ai 17 miliardi di euro. Libertà sancita nella Costituzione repubblicana, ma a tutt’oggi ancora disatteso. (clicca qui per leggere ScenariEconomici).

Uno studio consegnato alle Famiglie, alle Istituzioni, alle Associazioni affinchè possano – considerandolo uno strumento utile oltre ogni divisione di parte ma guardando alla meta – contribuire alla “reale garanzia della libertà di scelta educativa della famiglia”. In merito si legga AgenSIR Scuola: convegno Age, il “costo standard di sostenibilità” tra libertà di scelta educativa e risparmio per lo Stato (clicca qui per leggeree le dichiarazioni riprese da AgenSIR della Pro.fssa Maddalena Gissi (CISL) e del Prof. Azzolini, promotore insieme al Popolo delle Scuole della giornata che ha segnato una tappa importante (clicca qui per leggere).

Una proposta concreta, scientifica che con dovizia di dati sembra mettere d’accordo più parti, come riporta Avvenire (clicca qui per leggere).

Condivido l’emozione di aver potuto leggere la Costituzione Italiana sulla Gazzetta Ufficiale del 1947 … ci si ritrova nani di fronte a quei giganti. Abbiamo bisogno di giganti, oggi (cosi dichiaro in una intervista).

PROPOSTA CONCRETA

Proposta di un Tavolo di lavoro al Ministero, con un impegno concreto di Age di farsi portavoce presso le Associazioni, e della Cisl insieme agli autori del saggio, come si legge a TuttoScuola (clicca qui per leggere).

 DI CHI E’ LA SCUOLA?

Tra le tante le persone presenti nella splendida Biblioteca Alessandrina, presso la prestigiosa Università “La Sapienza”, non sono mancanti esponenti del Miur e della Consulta Scuola Cei. Numerosa anche la presenza di membri CISL. A tutti va il mio ringraziamento e quello degli organizzatori. Ancor più numerosa la presenza di docenti, gestori, giovani, perchè la Scuola è del POPOLO, cioè di gente normale, che vive di stipendio e sogna un futuro positivo per i propri figli. I principi espressi nel saggio e rimbalzati con vivacità nell’uditorio sono stati ripresi in modo eccezionalmente chiaro da RADIO VATICANA in Scuola: costi standard per dare libera scelta alle famiglie (clicca qui per leggere e ascoltare).

Formiche.net con la giornalista Sveva Biocca rilancia il cuore del problema: Ecco come lo Stato potrebbe risparmiare 17 miliardi nell’istruzione, Chi c’era e cosa si è detto alla presentazione del saggio “Il diritto di apprendere. Nuove linee di investimento per un sistema integrato”, che si è tenuta il 15 giugno all’università La Sapienza di Roma (clicca qui per leggere)

A proposito di Popolo, si è mosso dalla Puglia un pullman de Il Popolo delle Scuole: a seguire un’ampia galleria fotografica e rassegna stampa e soprattutto interviste con degli impegni concreti (clicca qui).  Dobbiamo parlare di scuola con il Paese perchè la scuola si deve riaccreditare di credibilità sociale, ha affermato Maddalena Gissi.

LA PAROLA DEL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE

Dello stesso avviso è il Ministro Stefania Giannini che nel suo saluto di indirizzo (clicca qui per leggerlo integralmente), ripreso dalla stampa come Tecnica della Scuola dichiara: “Scuole paritarie e scuole statali devono camminare insieme” (clicca qui per leggere) . Infatti sono entrambe scuole pubbliche, cioè per tutti.

GLI ATTI DEL CONVEGNO

Per leggere gli Atti del Convegno (clicca qui)

Per la rassegna stampa – tante le testate giornalistiche (che ringrazio) che hanno compreso l’importanza della svolta che potrebbe rappresentare il costo standard di sostenibilità per allievo affinchè anche la famiglia italiana sia libera di scegliere la scuola – che è in progress e ci conferma che siamo sulla buona strada. Ne consiglio la lettura (clicca qui)

Anche la diffusione di questi principi veicolati spesso sulla base di un passaparola intelligente e convinto,  costituisce una testimonianza eloquente della loro pertinenza. Per restare aggiornati e ascoltare la registrazione dei vari interventi si rimanda al blog Il Popolo delle scuole (clicca qui).

LE PROSSIME TAPPE

– 20 Settembre – RHO
– 22 Ottobre – Brescia
– 10 Novembre Università del Molise
– Novembre Milano
– Novembre Bolzano

Andiamo avanti con coraggio e determinazione come Da un piccolo fuoco, un grande incendio. Di intelligenza e libertà. Diritti della persona, cura dei giovani, gestione delle risorse, educazione, famiglie, un convegno alla “Sapienza” di Roma per dare un futuro alla scuola ed alla società. Lo dobbiamo alla Res-Publica, alla famiglia, agli Italiani ai nostri giovani affinché riconoscendosi tutelati come soggetti di diritto imparino a riconoscere nell’altro un soggetto di diritto da garantire. (clicca qui per leggere)

Andiamo avanti con coraggio e un caro saluto con i consiglieri della Fidae Lombardia

Print Friendly, PDF & Email