Chagall, il Cardinal Scola e un bambino

Durante la visita alla mostra presso il Palazzo Reale di Milano

un incontro inaspettato degli alunni della scuola Bonvesin con il Cardinale Angelo Scola.

Al Palazzo Reale di Milano, è stata inaugurata una Mostra dei capolavori dell’artista russo Marc Chagall. Gli allievi di quarta della Scuola Primaria di Bonvesin si sono recati ad ammirare le opere di questo artista.

All’uscita del Museo ecco l’appuntamento al Palazzo Arcivescovile di Milano. Quella mattina ha avuto luogo un importante incontro di sacerdoti; in attesa di riprendere i lavori, il Rettore del Seminario, don Michele Di Tolve, si interessa della nostra scuola, poi parla dei 153 giovani, che vivono con lui e che, nello studio e nella preghiera, stanno riflettendo sulla loro vocazione.

Ed ecco una domanda precisa:

“Chi di voi vuol diventare sacerdote?”
“Io!” è la risposta decisa di un bambino.
Don Michele lo guarda con affettuosa attenzione e promette: “Da oggi, io pregherò, ogni giorno, per te”.

Domande e risposte continuano ad alternarsi, finché dall’ascensore scende il nostro Cardinale Angelo Scola che si offre ad un nuovo dialogo, semplice e cordiale. Il Cardinale racconta, tra le molte cose belle e interessanti, quella della reggenza dell’Impero Egizio da una donna, Hatshepsut. La sua identità femminile, da tutti sconosciuta e da lei ben dissimulata, non fu di ostacolo alla sua elezione, così visse con tutti gli onori tributati ai faraoni.

L’incontro col Cardinale si conclude con una benedizione.

Sr Giuliana Spreafico

 

Mai più morire soli

Di Giovanni Marcotullio Un regalo di Natale passato forse inosservato è il protocollo che un tavolo tecnico molto assortito ha proposto alla Regione Toscana: la delibera che ha fatto proprio il protocollo ha permesso l'avvio di una procedura che permette ai parenti di...

3^ Domenica dopo l’Epifania – Anno B

3^ Domenica dopo l’Epifania – Anno B 24 gennaio 2021 Vangelo di Matto 14, 13b-21 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   La pericope proposta nella liturgia odierna si colloca nel Vangelo di Matteo, nella sezione narrativa che separa il Discorso in Parabole dal...

3^ Domenica del Tempo Ordinario – Anno B

3^ Domenica del Tempo Ordinario - Anno B 24 gennaio 2021 Vangelo di Marco 1, 14- 20 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Le letture di questa domenica mi suggeriscono un percorso in tre passi: il cammino; la conversione; la meta.   1. Il cammino Ad un primo...

Laura Vicuña generatrice di vita

Di suor Anna Maria Dacrema, FMA     Desidero presentarvi Laura, una ragazza che sogna, gioca, ride, ama, soffre e prega. Una giovane alunna che studia, lavora, dialoga con l'amica del cuore e condivide le sue esperienze con i Salesiani e le suore della...

Custodire la fragilità

LE POCHE COSE CHE CONTANO oggi, in educazione   di Suor Cristina Merli, FMA     Nei momenti di crisi, se ci si lascia toccare da ciò che accade, si diventa più essenziali, si scopre ciò che è indispensabile e si impara a lasciar andare ciò che è...

Non di solo studio…

Di Daniele Somenzi   Come organizzare studio e vita sociale nel quotidiano dei ragazzi? E’ una domanda che ci siamo posti tante volte, perché l'organizzazione è un punto fondamentale della missione di “Parole Insieme”. Per questo lavoriamo tanto nel pensare i...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi