Children’s Global Summit

Dal 27 al 30 novembre 2019 si terrà a Roma il Children’s Global Summit, l’evento internazionale che si inserisce all’interno del progetto “Io Posso”, ispirato all’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco, che sperimenta l’adozione dell’approccio metodologico student – centered “design for change”.

Promosso a livello mondiale dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede insieme all’OIEC (Ufficio Internazionale dell’Educazione Cattolica) e con la FIDAE (Federazione istituti e attività educative, che associa le scuole cattoliche in Italia), si tratta di un meeting che avrà il suo momento clou nell’incontro con Papa Francesco, che sostiene e supervisiona in prima persona la metodologia “Design For Change” applicata all’enciclica “Laudato si'”.

“Design for Change” nasce in India nel 2009 da un’idea di Kiran Bir Sethi ed è un movimento internazionale che introduce l’innovazione in classe, dando ai bambini l’opportunità di mettere in pratica le proprie idee per cambiare il mondo, a partire dal loro ambiente. In India, il progetto ha ispirato bambini in tutto il paese per cambiare un aspetto della loro vita all’interno della comunità di appartenenza, per farli sentire protagonisti di questo cambiamento. Dal “Posso farlo?” si è passati al messaggio “Io Posso”.

L’evento, al quale parteciperanno oltre 4.000 persone tra bambini e ragazzi (6-16 anni), accompagnatori e genitori provenienti da oltre 60 Paesi, prevede una serie di attività, fra cui la presentazione di alcuni dei progetti selezionati.

Le Figlie di Maria Ausiliatrice hanno aderito a questo progetto come risposta al documento Laudato si’ e per il fatto che nelle diverse fasi di ciascun progetto o storia di cambiamento “Io posso – Noi possiamo” si percepisce una sintonia con il Sistema Preventivo e con le quattro competenze fondamentali che sono tipicamente salesiane: il pensiero critico, la creatività, lo spirito di collaborazione e la comunicazione.

Insieme alle Comunità Educanti e agli Educatori, le suore credono che i giovani possano cambiare l’ambiente in cui viviamo. Per questo molte comunità, di vari Paesi in cui c’è una presenza FMA, stanno sviluppando i progetti per questa iniziativa.
Dei tanti portati avanti, 5 progetti dalle scuole di tre Paesi – Brasile, Cile e Colombia – parteciperanno a questo grande incontro mondiale, dove i bambini e i ragazzi avranno l’opportunità di presentare i propri progetti e di incontrare Papa Francesco.

Questo il programma di massima dell’evento:

– 27 novembre 2019 Accoglienza, condivisione e conoscenza, visita della città di Roma

– 28 e 29 novembre Presentazione dei progetti realizzati, in differenti sedi, per gruppi linguistici

– 30 novembre Udienza con Papa Francesco in aula Paolo VI

Le comunità FMA di Roma accoglieranno i bambini, i giovani e gli insegnanti di più di 60 nazioni. Anche dall’Italia ci saranno molti partecipanti dalle scuole. L’Ambito della Pastorale seguirà l’evento.

 

Per maggiori informazioni:
https://ioposso.fidae.it/
http://oiecinternational.com/es/yo-puedo/

 

Fonte: cgfmanet.org

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi