Il volto delle nostre sorelle neomissionarie è raggiante per l’esperienza vissuta a Torino Valdocco. La missione è questione di amore! Questa grande inquietudine è in tutte le missionarie.

Domenica 25 settembre, presso la Basilica Maria Ausiliatrice a Torino, le neomissionarie fma, i missionari sdb ed alcuni laici e giovani hanno ricevuto il mandato missionario. Presente la Madre generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice M. Yvonne Reungoat.
La celebrazione Eucaristica è stata presieduta dal Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Angel Fernandez Artime che, ripetendo un gesto di Don Bosco quando l’11 novembre 1875 inviò i primi missionari in Patagonia, ha consegnato il crocifisso missionario a un buon gruppo di SDB e FMA.

Il contesto in cui si è svolto l’evento è stato quello dell’Harambée, che ha radunato nei giorni 24 e 25 settembre, Valdocco, tanti giovani dell’Italia e dell’Europa salesiana che nei mesi estivi hanno fatto un’esperienza di vita nelle missioni salesiane. Insieme a loro, tanti altri che condividono la spinta missionaria di Don Bosco e il suo amore per i giovani poveri ed emarginati.
Sono state due giornate di festa, condivisione e testimonianza, in stile di semplicità per salutare, nella preghiera, i nuovi missionari partenti.

Sono 15 le neomissionarie fma che, provenienti da diverse nazioni, raggiungeranno i 5 angoli del mondo per continuare ad attualizzare il carisma e la spinta educativa dei Fondatori: suor Silva (da) Pereira Mônica (Brasile), suor Molina González Cecilia (Cile), suor Bohórquez Aída Lucía (Colombia), suor Guillén María Margarita (El Salvador), suor Dauwalter Suzanne (Stati Uniti), suor De la Rosa Theda (Filippine), suor Louis Alexandra (Haiti), suor Chacko Mary (India), suor Cherayath Anna Rani (India), suor Cherian Mary (India), suor Yun Hee Kyung Elisabetta (Corea), suor Domínguez Areco Laura Elizabeth (Paraguay), suor Bui thi Thuy Phuong Maria (Vietnam), suor Nguyen thi Le My Teresa (Vietnam), suor Monteiro Franco Tânia Aparecida (Brasile); 2 le missionarie ad gentes Sr. Samson Eleanor (Filippine) e suor Abi Khalil Marlène (Libano).

Arrivate a Roma in Casa generalizia in luglio, dove attualmente risiedono, hanno impiegato il loro tempo nello studio intensivo della lingua italiana e nella conoscenza reciproca. Hanno poi iniziato il percorso formativo, coordinato da suor Alaide Deretti, Consigliera generale per le Missioni ad/inter gentes e dalle fma che collaborano nell’Ambito.

Le neomissionarie sono partite il 17 settembre 2016 per Mornese, per vivere l’esperienza nei luoghi salesiani. Hanno vissuto un’esperienza di approfondimento carismatico, in particolare su Madre Mazzarello per comprendere il suo cuore missionario e rafforzare lo slancio missionario anche attraverso il contatto con l’esperienza nei luoghi della Santa, e nel ripercorrere le tappe del suo itinerario storico-spirituale. Durante tutto l’anno avranno modo di prepararsi e discernere sulla loro vocazione missionaria.

Con la consegna del Crocifisso missionario si è aperto ufficialmente per le FMA l’anno di preparazione alla missione ad gentes. Ora sono protese verso un’altra importante tappa: il discernimento per la loro destinazione.

Da: cgfmanet.org

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi