Il contadino, il seme, la terra

Elevare lo sguardo oltre il proprio naso per aprire il cuore all’essenziale, attraverso la riscoperta di gesti semplici di amore: è questo lo splendido cammino verso la Pasqua che come genitori stiamo facendo alla scuola dell’Infanzia Sant’Anna, insieme ai nostri bambini e alla comunità educante.

I temi dell’EXPO

Sono lo sfondo integratore che per l’anno scolastico in corso accompagna l’attività didattica dei bambini e la Parabola del Seme che cresce è stata scelta per stimolare la riflessione nei momenti di incontro che settimanalmente sono proposti. Per tutti i giovedì di Quaresima, i genitori sono accolti a scuola con un po’ di anticipo rispetto all’orario consueto per il ritiro dei bambini. L’accoglienza è veramente tangibile ed emozionante: l’ingresso della scuola è come un tunnel di emozioni, con le pareti rese vive da disegni grandissimi, foto, racconti che immergono noi genitori totalmente nella quotidianità che i nostri bambini vivono e che noi solo così conosciamo. E durante il periodo della Quaresima all’ingresso troviamo anche una grande cesta di vimini che è lì… in attesa di un gesto di solidarietà. Coloro che donano cibo per i bisognosi seminano in sé la generosità e sono invitati a incollare un semino nel terreno disegnato alla parete: è bello vedere bambini che depongono latte, zucchero o biscotti nel cesto che quasi è più grande di loro e con le loro piccole mani si impegnano a incollare la figurina simbolo del loro gesto. Soffermandoci a guardarli si coglie l’importanza che per loro ha quel gesto! E com’è bello vedere che il terreno disegnato sta diventando giorno dopo giorno sempre più denso di semini! Lentamente, tutti insieme noi genitori arriviamo in salone e sorpresa! Alla porta del salone ci attende un dono (una preghiera, una frase del vangelo su cui riflettere… arricchiti da un piccolo oggetto che accompagnerà la nostra settimana di Quaresima): anche questo è bello! Le giornate sono frenetiche, la vita corre velocemente e questo quarto d’ora già di per sé è un regalo speciale che la comunità educante fa a noi genitori. Ci permette infatti di dedicare alla nostra anima tempo per la riflessione, in condivisone con altri genitori ma soprattutto con i bambini che sono semplicemente gioia pura. I bambini sono seduti in cerchio e l’incontro inizia col loro canto. Sr Carla introduce il tema della settimana e poi abbassa le luci di sala accendendo il proiettore. Ogni settimana infatti, a turno, il gruppo dei bambini grandi delle singole sezioni drammatizza una parte della Parabola del Seme. La rappresentazione è in tutto e per tutto una scena teatrale, con tanto di costumi, scenografie e voce narrante. I bambini sono bravissimi e molto impegnati a fare bene la propria parte. Noi genitori osserviamo attentamente la scena registrata al mattino e al termine non può mancare un bell’applauso per i piccoli protagonisti. Con una preghiera finale ci salutiamo… tutti veramente più sereni e pronti ad aprire il nostro cuore per donare gioia e amore !

Barbara, una mamma

Ci baciamo a settembre

Di suor Cristina Merli   Quando Marco Erba incontra i ragazzi li tiene incollati alle parole e alla vita che racconta. Oggi sono quegli stessi ragazzi che tengono incollati noi alle pagine di Ci baciamo a settembre, libro che, finalmente, dà voce al loro punto di...

La volta buona

Di Aldo Artosini   Bartolomeo è uno dei tanti procuratore di calciatori che solcano i campi sportivi. Dopo anni in cui le cose gli giravano bene, ora vive di espedienti e piccoli imbrogli. È in grande difficoltà economica; è stato lasciato dalla moglie, che gli...

Debbie Phelps: la forza di una mamma

Di Annalisa Teggi   Lo scorso 30 giugno ha compiuto 35 anni ed è il campione olimpico più vincente di sempre: 28 medaglie, di cui 23 d’oro. Ha conquistato anche il record di aver ottenuto il maggior numero di medaglie in una singola Olimpiade, e sono gli 8 ori...

Ragazzi buoni e ragazzi cattivi?

Di Emilia Guarnieri   Forse non ce lo aspettavamo, perché per un paio di mesi non li avevamo sentiti, o meglio, ognuno aveva sentito quelli che gli erano più vicini. Gli insegnanti avevano provato a sentirli tutti, tutti quelli delle loro classi. Non ci...

No al multitasking

Di Annalisa Teggi   Il tempo è nostro alleato, un dono prezioso, eppure proprio l’illusione di fare più cose contemporaneamente ce lo fa percepire come nemico. Ecco una strategia semplice per arginare la frenesia e per dare valore a ogni cosa.   Essere...

Ennio Morricone

Ennio Morricone: «La mia musica illuminata dalla fede»   di Vik van Brantegem   Addio al grande compositore, morto nella notte per le conseguenze di una caduta. Nell’intervista che ha rilasciato a Vito Amodio nel 2015 per Famiglia Cristiana, raccontò...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi