The Lone Ranger

da | 9 Giu 2015 | Film

Target: PreAdo
Regia: Gore Verbinski
Cast: Johnny Depp, Armie Hammer, Tom Wilkinson e Helena Bonham Carter
Casa di Produzione: Walt Disney Pictures
Titolo originale: The Lone Ranger

Dalle grandi praterie del cielo una visione mi ha detto che un guerriero e spirito errante mi avrebbero aiutato in mia missione. Un uomo che è stato dall’altra parte e tornato… Avrei preferito qualcun altro, come tuo fratello ad esempio… ma chi sono io per contraddire il Grande Padre?”

Il team di Pirati dei Caraibi (produttore, regista, attore, sceneggiatori, compositore e costumista) torna al cinema con “un’avvincente e spettacolare avventura”, come da definizione dello stesso Depp.

In effetti The Lone Ranger è l’avventura di una strana coppia formata da un irreprensibile avvocato divenuto ranger e un indiano matto alla ricerca di giustizia. Ma prima di essere un’avventura, il nuovo film del regista premio Oscar per Rango Gore Verbinski è un’esilarante commedia. Commedia che ha come indiscusso protagonista il camaleontico e ormai cinquantenne Johnny Depp, 3 volte candidato al premio Oscar.

Johnny Depp interpreta Tonto, lo sciamano indiano attraverso il cui racconto veniamo a conoscenza di tutta la vicenda del film. Sono ancora una volta –come era stato per il franchaise dei Pirati- l’eccezionale maestria e la sorprendente mimica facciale di Depp (che ruba ampiamente la scena al co-protagonista Armie Hammer) il fulcro attorno al quale si sviluppa tutta la pellicola.
Del resto questo film è stata totalmente un’idea dell’attore (qui anche in veste di produttore esecutivo con la sua casa di produzione, la Infinium Nihil). Depp era innamorato fin da bambino della serie tv e voleva riportarla al cinema valorizzando maggiormente la figura di Tonto, secondo lui ingiustamente confinato al ruolo di “spalla” del ranger solitario.

Il film è un continuo alternarsi di azione e battute (memorabile la scena in cui Tonto cerca di far cambiare idea al cavallo/spirito indiano o tutti i siparietti di Tonto che dà da mangiare all’uccello che ha sulla testa) che fa trascorrere tranquillamente 2 ore e un quarto senza mai pesare.

Merito anche del cast che oltre a Depp vanta attori del calibro di Tom Wilkinson ed Helena Bonham Carter (quest’ultima perfetta nei panni di Red, proprietaria di una società di intrattenimento con una gamba d’avorio con fucile incorporato).

Numerose sono anche le citazioni alla prima trilogia di Pirati dei Caraibi, come l’orologio da taschino rotto in possesso di Tonto (alter-ego della bussola “rotta” di Capitan Jack Sparrow) o l’intera sequenza della fuga di Tonto e John Reid dal treno, simpatico mix di scene tratte da La Maledizione della Prima Luna e Ai Confini del Mondo.

Nonostante gli 8 mesi di riprese, i 250 milioni di dollari investiti, le lunghissime sedute di trucco cui gli attori dovevano sottoporsi quotidianamente (Depp impiegava ogni volta 2 ore per diventare Tonto!) e i vari intoppi che la produzione ha subìto (compreso un infortunio ai danni di Depp stesso, caduto da cavallo durante le riprese) The Lone Ranger è davvero un bel prodotto di intrattenimento in tipico stile Disney adatto per tutte le età.

Ottimo per passare un pomeriggio estivo in famiglia o con gli amici, anche se – purtroppo e (secondo me) ingiustamente – gli incassi al box office non gli hanno reso giustizia.

“Comunque quel cavallo è molto strano!”

Scuola, non chiudete le superiori

Di Alberto Pellai Lo psicologo Alberto Pellai nel suo profilo Facebook interviene sull'ipotesi di utilizzare la Dad per gli studenti più grandi (una riflessione che raccoglie quasi 1500 condivisioni in 4 ore). «Come genitore credo davvero che i nostri ragazzi possono...

Dedicazione del Duomo di Milano

Dedicazione del Duomo di Milano, Chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani Vangelo di Matteo 21,10-17 Commento di suor Antonia Franzini, FMA   Prima di condividere con voi alcune brevi riflessioni attorno al Vangelo di oggi, permettetemi di dare qualche...

31^ Domenica del Tempo Ordinario

31^ Domenica del Tempo Ordinario – Anno A Vangelo di Matteo 22,15-21 Commento di suor Laura Agostani, FMA   Troppo ostiche queste parole di Gesù! Ci ha lasciato domenica scorsa con un invito a nozze poco corrisposto, col monito dei molti chiamati e dei pochi...

Solo un Padre può guarire noi e la realtà

di Federico Pichetto Il 4 ottobre è stata pubblicata la nuova enciclica di papa Francesco, dal titolo “Fratelli tutti”. Tre considerazioni utili per addentrarsi nella sua lettura. FRATELLI TUTTI, ENCICLICA DI PAPA FRANCESCO. Sarà la storia a dirci se l’enciclica...

Noi adulti dobbiamo dare coraggio ai giovani

di Andrea Lonardo   Sono anni che parliamo degli adulti: ebbene sono loro che debbono oggi accompagnare le giovani generazioni ad attraversare il Covid. Cioè siamo noi! Oggi gli adulti debbono prendere in mano la situazione, in famiglia e nella scuola, nel lavoro...

La Chiesa del Myanmar e la pandemia

di Card. Charles Bo Per l’arcivescovo di Yangon, la crisi sanitaria è una sfida per l’umanità. L’emergenza coronavirus si aggrava nel Paese. Il sistema sanitario nazionale è in grave difficoltà. La comunità cattolica assiste i bisognosi con programmi di aiuto...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi