16 titoli per animare le attività parrocchiali, educative e familiari: la proposta dell’Ufficio e della Commissione Nazionale Valutazione Film

Anche quest’anno l’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali e la Commissione nazionale valutazione film (Cnvf) della CEI hanno messo a punto per il territorio una proposta cinematografica per approfondire il tema della 52a Giornata mondiale delle comunicazioni sociali «La verità vi farà liberi» (Gv 8,32). Fake News e giornalismo di pace.

Sedici film pensati per animare le attività parrocchiali, educative e familiari in cammino verso la Giornata delle comunicazioni, che si celebrerà il prossimo 13 maggio.

Tra le proposte di visione, tra film in sala e dvd: “The Post” di S. Spielberg, sul tema del giornalismo verità e deontologia professionale, “Dunkirk” di c. Nolan e “Tutto quello che vuoi” di F. Bruni, che si confrontano con il tema della storia e della memoria. Ancora, “Sole Cuore Amore” di D. Vicari, sul bisogno di raccontare pagine di vite ai margini, e “Human Flow” di Ai Weiwei, sguardo di un artista sulle migrazioni. Non mancano poi opere che mettono al centro il tema del dialogo interreligioso e il ruolo media come “L’insulto” di Z. Doueri.

“Insieme al Direttore dell’Ufficio, don Ivan Maffeis” – sottolinea il Presidente della Cnvf Massimo Giraldi – “abbiamo rinnovato questo bell’appuntamento cinematografico come occasione di dialogo e sintonia con le iniziative organizzate dalle varie parrocchie e diocesi.

Obiettivo è quello di fornire titoli cinematografici, provenienti da differenti industrie culturali, capaci di suggestioni interessanti sul tema del Messaggio di Papa Francesco”.

Le schede verranno pubblicate ogni venerdì sul sito dedicato dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali (sezione “Per agire”) e sul sito Cnvf.it (sezione “Sguardi di fede”).

La proposta cinematografica Ucs-Cnvf in 16 film:

  • 24 gennaio: “The Post” (2018) di Steven Spielberg
  • 2 febbraio: “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” (2018) di Martin McDonagh
  • 9 febbraio: “L’altro volto della speranza” (2017) di Aki Kaurismaki
  • 16 febbraio: “Sole Cuore Amore” (2017) di Daniele Vicari
  • 23 febbraio: “Dunkirk” (2017) di Christopher Nolan
  • 2 marzo: “Miss Sloane. Giochi di potere” (2017) di John Madden
  • 9 marzo: “Tutto quello che vuoi” (2017) di Francesco Bruni
  • 16 marzo: “Omicidio all’italiana” (2017) di Maccio Capatonda
  • 23 marzo: “17 anni (e come uscirne vivi)” (2017) di Kelly Fremon Craig
  • 30 marzo: “Human Flow” (2017) di Ai Weiwei
  • 6 aprile: “L’insulto” (2017) di Ziad Doueri
  • 13 aprile: “Sicilian Ghost Story” (2017) di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza
  • 20 aprile: “Perfetti sconosciuti” (2016) di Paolo Genovese
  • 27 aprile: “Arrival” (2017) di Denis Villeneuve
  • 4 maggio: “Un re allo sbando” (2017) di Peter Brosens e Jessica Woodworth
  • 11 maggio: “The Circle” (2017) di James Ponsoldt

Fonte: Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali

CINEMA E SPIRITUALITA’: Aquerò Giovanni Bedeschi e Don Gianluca Bernardini

Aquerò è la parola utilizzata da Bernadette di Lourdes per indicare l’apparizione a cui non riusciva ancora a dare un nome e che raccontava qualcosa di straordinario e miracoloso. L’invisibile che si fa immagine. Con questa idea prende nome il festival che si è tenuto a Milano, dal 9 all’11 febbraio, dedicato al cinema e alla spiritualità.

Nel video Don Gianluca Bernardini, direttore organizzativo del Festival Aquerò e Giovanni Bedeschi regista e produttore, autore del lungometraggio “Pane dal Cielo”. Parlando di Arte e Cultura vengono ripresi alcuni passaggi da due discorsi di Papa Francesco: in Udienza con gli Artisti del Concerto “Natale in Vaticano” del 15 dicembre 2017 e nell’Incontro con gli studenti e il Mondo Accademico durante la Visita Pastorale a Bologna il primo ottobre 2017.

Print Friendly, PDF & Email