Ripercorrere il “Cammino di Don Bosco”

www.camminodonbosco.it/it/

Entrare in contatto con lo spirito dei luoghi salesiani unendo in un unico percorso di grande fascino naturalistico e culturale il luogo in cui tutto ha avuto inizio, il Colle Don Bosco, e la culla del carisma salesiano, Valdocco e la sua Basilica di Maria Ausiliatrice. È questa la possibilità offerta dal Cammino di Don Bosco a tutti i pellegrini e viaggiatori. E per favorirne la scoperta e l’utilizzo, nei giorni scorsi a Torino è stata presentata la nuova “Guida al Cammino di Don Bosco per escursionisti”, edita da Blu Edizioni, a cura di Claudio Baldi e Ute Ludwig.

È noto che Don Bosco amasse camminare e organizzare gite e passeggiate con i suoi ragazzi: cammini che avevano un valore pedagogico e creavano comunità. Lui stesso, un po’ per necessità, un po’ per passione, aveva percorso sin da piccolo le varie strade che legavano i luoghi della sua crescita: Castelnuovo, Moncucco, Chieri, Torino…

Oggi quest’importante eredità culturale e storica viene tutelata e valorizzata attraverso dal progetto “Strade di colori e sapori”, sorto nel 2006 su iniziativa della Provincia di Torino e di altre realtà amministrative locali per promuovere il territorio collinare della zona sud di Torino e le sue propaggini.

In quest’ottica è stata sviluppata anche la guida al Cammino di Don Bosco: corredata da una cartina in scala 1:25.000, descrive i tre percorsi del cammino – l’alto, il medio e il basso – per un totale di 165 km di itinerari, che si prestano ad una grande varietà di utilizzazioni, dalla passeggiata di un giorno ai trekking di più giorni con pernotto nelle strutture del luogo, e che possono prevedere il rientro a Torino con percorso ad anello.

Per ognuna delle tappe dei tre percorsi sono riportate la descrizione dell’itinerario, una scheda tecnica – con informazioni su luogo di partenza e di arrivo, lunghezza, dislivello, difficoltà, disponibilità di acqua sul percorso, punti di ristoro e strutture ricettive per il pernottamento – e le schede sulle peculiarità ambientali, storiche, artistiche e architettoniche dei luoghi toccati lungo la tappa.

Insieme alla guida al Cammino di Don Bosco, il Centro di Produzione Multimediale della Città Metropolitana di Torino ha presentato 40 video-guide alle Strade di Colori e Sapori del Chierese e della Collina Torinese, già pubblicate su YouTube.

Fonte: ANS

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi