Collegi Universitari, accoglienza e formazione

Di suor Silvana Mascotto, FMA

 

Il trafiletto ‘Il valore dei Collegi universitari di merito’ comparso su Avvenire del 16 ottobre dentro un’ampia pagina che considerava la sfida di Papa Francesco con un ‘patto educativo globale’, ha permesso di rilevare due dati positivi. Il primo è la costatazione di tanti giovani, appunto, meritevoli che, in questo panorama così negativo e spesso proprio nei riguardi del mondo giovanile, permette un respiro di sollievo. Il secondo dato positivo è proprio l’esistenza di Collegi universitari predisposti all’accoglienza e alla partecipazione formativa di tanti giovani.

Si parla di Scuola, si parla di ragazzi. Poco di Università, poco di universitari e ancora meno di strutture, i Collegi Universitari, che accolgono una porzione di quella realtà giovanile poco presente in altri ambienti.

Il giovane che sceglie l’Università non è più un ragazzo, egli stesso lo sente e si ritiene ‘grande’ giustamente, ma anche i grandi hanno bisogno di ‘cura’. Infatti i Collegi, quelli che fanno una particolare scelta di campo,  sono la mano longa familiare, offrono accoglienza, cura, accompagnamento pur salvaguardando l’autonomia desiderata e dovuta.

Non solo Collegi di merito, ma anche Collegi aperti a tutti, che certamente il merito, molti lo conquisteranno perché i giovani che frequentano tali strutture ( e qui stringiamo lo zoom) che hanno l’obiettivo non economico ma educativo, sono diligenti, amano lo studio, amano il silenzio favorevole all’assimilazione di contenuti preziosi, amano la relazione buona e discreta.

Nei Collegi delle ‘Figlie di Maria Ausiliatrice’, sparsi su tutto il territorio nazionale, l’ambiente ha le condizioni ideali per uno studio proficuo ed è un punto forza, così come l’occasione di dialogo, di aiuto reciproco, di accompagnamento personale e d’insieme.

Le giovani, perché di strutture femminili si tratta, nell’età della frequenza universitaria si aprono alla vita adulta, a quella sociale,  sono in un momento delicato che non può essere trascurato. Occorrono sì di docenti competenti, ma anche di buoni ‘maestri’ di vita. Di chi si affianca loro e di chi sa cogliere, in una convivenza serena, domande, dubbi, sospiri e ideali. Nessuna goccia dev’essere perduta ma potenziata per una maturità personale forte e armonica per essere nella società parte attiva per un vero Bene comune. Oggi più che mai, in questo disorientamento e in questa precarietà desolante e disarmante. Ogni dimensione va considerata e aiutata a discernere verità e valori, come quella religiosa insita in ogni uomo. Non sono le omelie a tener banco, ma il dialogo che sa ‘raccontare’ storia, esperienze, anche quella di Gesù, confrontata con la vita di ciascuno. Nella libertà e rispetto di ogni mente, di ogni desiderio e di ogni cultura e… di ogni passo.

Questo tempo di isolamento e di scelte difensive comunque opportuni, si riflettono anche sui Collegi dove le presenza sono ridotte.

Speriamo in tempi migliori. Crediamo nell’efficacia del Collegio, che va comunque valutato nella sua consistenza ed esistenza, e crediamo che l’educazione, anche della porzione di giovani più grandi,  sia la chiave di una società fraterna e a sua volta educativa per il bene di ciascuno e di tutti.

Buon Natale 2020!

Nulla di romantico: costretti a mettersi in viaggio quando Maria avrebbe bisogno di riposo; locande piene quando ci sarebbe bisogno di un posto caldo ed accogliente dove accogliere il Bambino; notte, freddo, grotta per un evento degno del luogo migliore del mondo per...

Proposte “non” parrocchiali

Di don Andrea Lonardo   Tanti dichiarano che la parrocchia è finita e poi cosa fanno? Continuano a proporre ricette sulla parrocchia e sull’Iniziazione cristiana. Tanti pastoralisti continuano a ripetere lo slogan che la “civiltà parrocchiale” è finita e poi...

Scuola. Salvare il rientro

Cresce il desiderio di studenti e famiglie di tornare alla didattica in presenza. I nodi da sciogliere sono noti. Ma servono criteri adeguati e non centralistici Di Ezio Delfino   Il desiderio degli studenti e l’attesa delle famiglie di tornare a un regolare...

La parte migliore

Di Annalisa Teggi   È morta sabato 12 dicembre, dopo essere stata investita nel tardo pomeriggio: Suor Maria Assunta Porcu era in bicicletta e stava portando un pasto caldo a un senzatetto la cui storia si era presa a cuore. In periferia a Milano Aveva 63 anni e...

Un Arcivescovo “dal basso”

Don Mimmo Battaglia nuovo arcivescovo di Napoli Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Napoli (Italia) del cardinale Crescenzio Sepe. Il nuovo Arcivescovo Metropolita di Napoli è Mons. Domenico Battaglia. Don...

“Fano” e il poster della Strenna 2021

Il celebre disegnatore spagnolo Patxi Velasco Fano – in arte, semplicemente “Fano” – già autore del poster della Strenna del Rettor Maggiore per il 2018, è da anni legato da vincoli di stima e amicizia alla Famiglia Salesiana. Saputo che il motto della Strenna per il...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi