Incontro del Papa con i giovani

da | 4 Set 2018 | Giovani

«Cari giovani, facendo ritorno nelle vostre comunità, testimoniate ai vostri coetanei, e a quanti incontrerete, la gioia della fraternità e della comunione che avete sperimentato in queste giornate di pellegrinaggio e di preghiera».

Le parole di Papa Francesco ai giovani radunatisi a Roma sono chiare e dirette, una consegna che richiede una libertà e una responsabilità personale e comunitaria. Chi ha vissuto le GMG, sa bene l’entusiasmo e la voglia di spaccare il mondo con cui si rientra a casa; poi, però, i giorni passano, ritornano gli impegni quotidiani, le chat create per l’occasione si raffreddano, quanti hanno camminato insieme prendono altre strade, coloro che hanno coinvolto per l’esperienza vengono trasferiti o sono oberati di lavoro…e tanta ricchezza, ricevuta e donata, in buona parte si disperde.

Che ne sarà dello speciale incontro con Cristo celebrato? Che ne sarà fra un mese degli intensi messaggi del Papa? Che fine faranno i “non ci lasceremo mai” promessi lungo il cammino? Tutto “fumo”, parafrasando il Santo Padre? Questo può essere un triste finale, ma mi piace sognarne un altro a partire dalle frasi-slogan “Per mille strade” e “Siamo qui”! “Per mille strade” mettiamo la stessa energia con cui abbiamo organizzato gli incontri in preparazione, i cammini, la due-giorni con il Papa, il rientro; se siamo stati così bravi a portare migliaia e migliaia di giovani a Roma, possiamo anche condurli sulle “mille strade” di ogni giorno e per giunta giocando in casa.

“Per mille strade” abbiamo raccolto i giovani per partire, essi stessi hanno coinvolto amici; ora tocca cercarli e coinvolgerli da protagonisti nelle “mille strade” in cui essi vivono, amano stare, vi sono costretti, si trovano smarriti. “Per mille strade” abbiamo ricevuto parole di sogno e sul sognare, d’amore e sull’amare; sarà bello trasformare le parole in opere nelle “mille strade” delle comunità, dei gruppi, delle associazioni, delle famiglie, dei luoghi di studio e di lavoro, della politica e della cultura, dove mancano l’accoglienza e l’integrazione.

“Per mille strade” abbiamo scattato foto, fatto selfie, registrato dirette, immortalato e condiviso momenti indimenticabili; così sarà tempo di rivoluzionare i social cercando tra “le mille strade” la verità, la bellezza, l’equilibrio, la moderazione nel linguaggio.

“Siamo qui” è la voce all’unisono dei giovani pellegrini, un verbo che resterà al presente anche il mese prossimo e pure quando i giorni di pellegrinaggio sembreranno lontani.

“Siamo qui” è la voce sommessa dei giovani che non hanno voce, che nessuno ascolta o sa ascoltare, delle periferie “esistenziali”.

“Siamo qui” è il grido dei giovani delle carceri, delle periferie delle città, dei viaggi della speranza, dei centri d’accoglienza. “Siamo qui” è l’appello di chi non trova un senso nello studio scolastico ed universitario, di chi dipende dall’alcol, dalla droga e dal web ma non sa uscirne, di chi ha delle avventure ma sa cos’è l’amore.

Per quelle “mille strade”, nei diversi volti, in ogni storia, fuori e dentro le comunità, nei sogni e nella realtà, è Gesù che dice “sono qui”! E noi dove saremo?

Marco Pappalardo

4^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

20 settembre 2020 – Anno A VANGELO di Giovanni 6, 24-35 Commento di suor Chiara Papaleo, FMA   Il clima di questa pagina di Vangelo sembra quasi fare da eco a quella della Samaritana, con la differenza che al capitolo IV era messa a tema l’acqua e la sete insita...

25^ Domenica del Tempo Ordinario

20 settembre 2020 – Anno A Vangelo di Matteo, 20, 1-16 Commento di suor Susanna Anzini, FMA   Questa domenica, nel vangelo, Gesù ci racconta una parabola che ad una prima lettura ci può sembrare un po’ strana, ma che ci aiuta ad uscire dalla nostra logica ed...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi