La speranza di Amir

da | 17 Mag 2016 | Giovani

“Mi ha fatto nera” con la sua speranza

“Intestardito e in rotta con se stesso, Amir continua a fissare quella benedetta parola coi suoi occhi vivaci. Ha deciso che deve imparare l’italiano, e guai a chi gli dice che è difficile. Sa benissimo che lo è, ma non intende lasciarsi scoraggiare”.

Sono le parole di Sabrina, quinto anno del liceo scientifico “Don Bosco” di Catania, che con la sua classe per un giorno si è dedicata a fare scuola di italiano e attività sportive presso il centro di accoglienza per minori migranti non accompagnati che il “mondo salesiano” cura alla Colonia Don Bosco.

“Amir è arrivato quest’inverno al “Don Bosco Island” – continua Sabrina – e, come lui, altri 59 ragazzi che hanno fatto un viaggio incredibile che neanche osano raccontare. Non parlano del lavoro barattato con vitto e alloggio, della traversata nel deserto e poi in mare, oppure del viaggio involontario, forzato dai trafficanti in merce umana. Evitano patetismi in una miscela di forza e dignità”.

La vera “scuola” è il confronto sulla vita

Tra un esercizio e l’altro la vera “scuola” è il confronto sulla vita, sui sogni, sui progetti: Amir parla correntemente francese e inglese, e le chiede se per caso non esista la facoltà di Economia in lingua; nel suo Paese aveva la media del nove in matematica e la carriera finanziaria gli piace parecchio. Con il giusto tempo per studiare e coi fondi della solidarietà salesiana, riuscirà ad arrivare a laurearsi a Roma.

Poi la meta è l’Africa, è lì il senso di tutto: salvare la famiglia, restituirle, se non quella politica, l’indipendenza economica. Tra coloro che hanno condiviso il momento sportivo, Mario dice: “Ho notato, passando del tempo con questi ragazzi, che tutti sorridevano sempre. Non credo solo perché stessimo giocando con un pallone, ma perché consapevoli di essere tutti insieme e sotto uno stesso tetto, dimenticando per un po’ quello che avevano passato prima di arrivare in Italia e capendo che almeno per il momento sono protetti ed aiutati da tutte le persone della struttura salesiana. Un sorriso che fa trasparire una speranza nei cuori per il futuro”. Incontrando questi coetanei e riflettendo dopo sull’esperienza come classe, qualcuno degli studenti italiani ha affermato: “La verità è che noi abbiamo tutto, mentre loro non hanno niente”.

Ma non tutti sono d’accordo e tra questi Paola che, in modo deciso, è intervenuta: “Come facciamo a dire che non hanno nulla? Abbiamo guardato bene i loro volti, letto i lori occhi? Siamo noi, amici miei, a non avere nulla: siamo noi a dover imparare da loro… a capire che “tutto” non è il poterci svegliare in un letto a castello IKEA, ma il semplice “poterci svegliare”, il poter dire “anche oggi posso vivere la mia vita”. Siamo noi a dover capire che loro hanno tanto da insegnarci e ben poco da invidiarci. Loro che sanno cos’è il genuino rispetto, cos’è la vera fatica. Ci hanno fatto vedere, forse per la prima volta, la grandezza di un vero sorriso”.

Marco Pappalardo  vinonuovo.it

Illustrazione tratta dal sito di di Rossella Guadagno

1^ Domenica dopo la Dedicazione

1^ Domenica dopo la Dedicazione – Anno A Vangelo di Luca, 24,44-49° Comento di suor Beatrice Schullern, FMA   In questa Giornata Missionaria Diocesana, la liturgia offre alla nostra meditazione le parole di Gesù agli undici riuniti nel cenacolo. Il sepolcro...

30^ Domenica del Tempo Ordinario

30^ Domenica del Tempo Ordinario – Anno A Vangelo di Matteo, 22,34-40 Commento di suor Silvia Testa, FMA   Nello studio della Legge, quindi della Torah, i rabbini avevano individuato 613 precetti, un lungo elenco di norme da rispettare. Nelle scuole teologiche...

A scuola per essere felici

L’Assemblea CIOFS/Scuola elabora un Manifesto per esprimere l’identità della Scuola Salesiana delle Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia.   Il 10 ottobre 2020, il Direttivo Nazionale del Centro Italiano Opere Femminili Salesiane/Scuola (CIOFS/Scuola) si è radunato a...

Un Webinar sull’Enciclica “Fratelli tutti”

Il 9 ottobre 2020 si è svolto un webinar sull’Enciclica Fratelli tutti di Papa Francesco, promosso dall’Unione Superiori Maggiori d’Italia (USMI) e dalla Conferenza Italiana Superiori Maggiori (CISM).   Madre Yvonne Reungoat, Madre Generale delle Figlie di Maria...

Papa Francesco al TED

La crisi climatica globale ci richiederà di trasformare il modo in cui agiamo, afferma Sua Santità Papa Francesco. Tenendo un TED Talk dalla Città del Vaticano, propone tre linee di azione per affrontare i crescenti problemi ambientali del mondo e le disuguaglianze...

Ripartiamo dalle relazioni

Di Mauro Magatti e Chiara Giaccardi   La risposta alla pandemia del Covid-19 — una reazione pressoché mondiale, pur con qualche significativa eccezione — è stata il lockdown. Abbiamo fatto la cosa migliore? C’è chi dice sì e c’è chi dice no. Però, la domanda...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi