5 agosto 2017

L’augurio dell’Ispettrice, Suor Maria Teresa Cocco, in occasione della festa dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, in cui quest’anno cade la ricorrenza del 140° anno della prima spedizione missionaria:

Carissime sorelle e tutti voi che condividete con noi il carisma salesiano,

ci troviamo oggi a celebrare la nostra cara festa del 5 agosto nella ricorrenza del 140° anno della prima spedizione missionaria delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Colgo questa occasione allora per riprendere le parole che Madre Yvonne ha inviato a tutte le nostre comunità in occasione di una sua sosta al porto di Genova, da cui, nel lontano 1877, presero il largo le sorelle dirette in America:

Questa partenza è stata l’inizio di una grande avventura missionaria che ha fatto sviluppare il Carisma in tutto il mondo, fino ai confini della terra. Ci voleva il coraggio di iniziare, di partire per la prima volta!

La presenza di Don Bosco al momento di questa partenza missionaria nel Porto di Genova era anche molto significativa e anche lui era commosso! L’emozione era un segno di una profonda esperienza spirituale: Dio era lì! E tutto era per il Suo Regno! La fiducia in Lui era la luce che guidava l’invio e il viaggio. Commovente era anche il fatto di non lasciare partire i missionari e le missionarie senza Maria Ausiliatrice! La sua compagnia era il tesoro più importante. La sua presenza era fonte di sicurezza e di serenità, di pace. Era impensabile partire senza di lei! La Madre!

Ho ringraziato il Signore perché Egli continua a chiamare sorelle di tutto il mondo per la Missione ad Gentes ogni anno e per la risposta generosa di ognuna. Ma le ho chiesto anche di chiamare più Figlie di Maria Ausiliatrice per vivere questa grande e bellissima avventura missionaria perché i bisogni in tutto il mondo sono immensi! Come al tempo delle prime missionarie, siamo chiamate ad avere questo grande slancio per l’annuncio della Buona Notizia soprattutto alle giovani e ai giovani che ancora non conoscono Cristo e che hanno poche opportunità di ricevere un’educazione evangelizzatrice. Madre Mazzarello non ha esitato ad inviare le sorelle di cui poteva avere bisogno a Mornese. Lei ha condiviso a partire dalla povertà dell’inizio dell’Istituto. Questa povertà condivisa è diventata ricchezza moltiplicata in tutto il mondo.

Ho chiesto al Signore molte vocazioni per l’Istituto per poter irradiare il Carisma come risposta alle necessità profonde delle giovani e dei giovani in tutto il mondo.

Oggi, siamo chiamate a partire di nuovo con la stessa audacia apostolica delle prime missionarie e a invitare molti giovani a partire anche loro con noi! “Insieme con i giovani, missionarie di gioia e di speranza”. Partiamo con Maria Ausiliatrice! Il Signore ci benedica!” (Madre Yvonne – Genova, 5 luglio 2017)

L’appello della nostra Madre si fa eco dell’invito incessante e accorato di Papa Francesco a fidarci del Signore, a credere che Lui opera anche attraverso la nostra piccolezza se decidiamo di affidare alle sue mani i nostri “pochi pani e pochi pesci”, a guardare la storia con occhi di speranza, pronti a “navigare” con i fratelli e le sorelle che ci vivono accanto, soprattutto, pronti ad accogliere il desiderio, a volte inespresso, di tanti giovani che chiedono di essere ascoltati, accolti, aiutati, a loro volta, a prendere il largo.

La missione è terreno aperto ed è terra santa! “Non si può essere cristiani senza essere missionari”, non è legata a valigie e bagagli, importante è decidere “nel proprio cuore il santo viaggio”, sentirsi sempre e ovunque chiamati alla missione e mai in pace finché un figlio di Dio, accanto a noi, è nella sofferenza o nella fatica.

Bello allora oggi, 5 agosto, ricordiamo il dono della vita di tante nostre sorelle che si sono spese, e continuano a spendere i loro giorni, per essere “artigiani del bene” e collaborare a realizzare i sogni di Dio per ogni suo figlio.

Ringraziamo il Signore, ringraziamo Maria che ci è Madre, sempre presente, ringraziamo per il dono del Carisma salesiano che ci spinge a prendere il largo per raggiungere i giovani dove loro stanno!

E preghiamo perché ognuna di noi sappia tenere acceso il dono prezioso della vocazione ricevuta e possa essere faro luminoso per chi solca il mare della vita.

Auguri di cuore, con il mio grazie per quello che ciascuna è e per l’impegno ad essere sempre il meglio di ciò che possiamo essere!

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi