Come una mamma… Maria

da | 10 Mag 2016 | La buona parola

La vita di San Giovanni Paolo II si può riassumere nel “Totus tuus”, affidamento totale e filiale alla Madonna

Un affidamento possibile per tutti i credenti come figli abbandonati tra le braccia di una mamma, sicuri e felici. Non ci sono parole che bastino quando si parla della Madonna, possiamo solo avvicinarci un po’ e comunque andare come a tentoni.

Ciò non vuol dire che Maria è lontana e distante dai suoi figli, anzi è vicina come donna, madre, discepola che ha accolto con coraggio e umiltà il grande dono dello Spirito Santo. L’atteggiamento di chi guarda a Lei deve essere di chi cerca la casa della propria mamma, una devozione filiale sotto la cui dolce disciplina si va modellando il cuore di ciascuno. Maria è il modello dell’obbedienza alla volontà di Dio e sa bene cosa vuol dire fondare la propria vita sul progetto di Dio nella storia.

È una storia di abbandono che vale anche per noi e che si rinnova momento per momento quando puntiamo tutto sull’amore verso Lui e il prossimo.

Maria ci insegna l’umile adesione alla Parola di Gesù, che vale più di ogni altra cosa. I pittori l’hanno raffigurata in svariati modi, i poeti l’hanno chiamata con innumerevoli epiteti, le litanie potrebbero essere infinite.

Teniamo sempre presente che guardare Maria vuol dire guardare Gesù; parlare di Maria vuol dire parlare di Gesù; pregare Maria vuol dire pregare Gesù.

Nessuna madre distoglierebbe lo sguardo dal figlio sofferente o dal figlio che è nella gloria, così attraverso Lei giungiamo a Gesù. Maria è innanzitutto la Madre e continua la sua missione di Madre della Chiesa. A Lei, umile serva in cui il Signore ha fatto grandi cose, ci affidiamo per diventare testimoni dell’amore inesauribile del suo Figlio. Sì, con Maria dobbiamo essere pronti a prevenire e a lottare contro tutti i mali che minacciano la vita, la dignità della persona, i poveri, i piccoli, i deboli, gli abbandonati, gli ammalati nel corpo e nello spirito, il creato, che mettono a rischio la felicità e persino la salvezza verso cui dovremmo tendere. La Madonna intercede presso Gesù per noi, e Lui di certo accondiscende alle preghiere della Madre e ci dona ciò di cui abbiamo veramente bisogno e secondo il progetto di Dio.

Spesso non sappiamo cosa chiedere o, al contrario, proferiamo troppe parole. Affidiamo a Maria ciò che il nostro cuore desidera ma non osa chiedere, che la nostra lingua non sa dire, i pensieri della nostra mente, poiché Ella sa interpretarli come una madre che capisce le esigenze di un bimbo che ancora non riesce a parlare.

Marco Pappalardo: vinonuovo.it

4^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

20 settembre 2020 – Anno A VANGELO di Giovanni 6, 24-35 Commento di suor Chiara Papaleo, FMA   Il clima di questa pagina di Vangelo sembra quasi fare da eco a quella della Samaritana, con la differenza che al capitolo IV era messa a tema l’acqua e la sete insita...

25^ Domenica del Tempo Ordinario

20 settembre 2020 – Anno A Vangelo di Matteo, 20, 1-16 Commento di suor Susanna Anzini, FMA   Questa domenica, nel vangelo, Gesù ci racconta una parabola che ad una prima lettura ci può sembrare un po’ strana, ma che ci aiuta ad uscire dalla nostra logica ed...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi