Esiste uno “stile missionario salesiano” che caratterizza l’azione dei Missionari di Don Bosco.

Uno stile e una presenza improntati alla comprensione e alla valorizzazione delle realtà culturali, sociali e religiose con le quali i padri vengono a contatto.
Il missionario salesiano rivolge la sua attenzione all’uomo intero. Cerca di dare una risposta non solo ai suoi bisogni materiali, ma anche alle sue aspirazioni morali e spirituali.

Solo camminando insieme alle popolazioni locali si può agire sul piano morale, spirituale, culturale, professionale, portando l’individuo e la comunità al raggiungimento di una piena e totale autonomia.

I salesiani, le FMA e i coadiutori laici che permettono di realizzare il sogno missionario di Don Bosco sono uomini e donne di tutto il mondo. Sì, molti italiani ma anche missionari che provengono da altri paesi europei, asiatici, dal continente americano e africano. Sacerdoti e suore spesso originari di terre di missione, che conoscono bene la realtà in cui diffonderanno la loro opera educativa e formativa, con grande attenzione a chi è più vulnerabile e solo.

Sul sito “missiondonbosco.org” è pubblicata una sezione che racconta i nostri missionari e le loro storie. Vi inviatiamo a leggerle:
http://www.missionidonbosco.org/missionari

Tra le molte pubblichiamo 2 interviste a due suore di Maria Ausiliatrice, da anni impegnate nelle missioni.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sono Suor Antonietta Marchese e da ormai sedici anni sono la responsabile dei progetti nella comunità salesiana a Cotonou, per aiutare specialmente le bambine lavoratrici. Con questo obiettivo, aiutiamo più di 5.000 bambine all’anno, ma il progetto continua…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sono suor Giovannina, salesiana impegnata in Congo da quando sono diventata missionaria! Sono sempre rimasta in questo paese vivendo con gioia la mia missione nelle case di Kafubu, Lubumbashi, Sakania e ora a Kasenga, a nord est di Lubumbashi a circa 230 km dalla frontiera con lo Zambia. Ho sempre amato aiutare i bambini e i ragazzi in difficoltà, e continuo a farlo ogni giorno venendo incontro a ogni tipo di difficoltà per salvare più bimbi possibile! Inoltre mi prendo cura con le mie consorelle delle donne congolesi, che troppo spesso vengono lasciate sole ad affrontare maternità e crescita dei figli, tra enormi difficoltà economiche.

 

FMA-missioni-mondo

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi