Sottotitolo: Come vivere (e bene!) in un mare di fake news

E se le fake news non esistessero, ma fossero piuttosto i nostri cervelli a essere fake?

Partendo da alcune notizie a prima vista insospettabili, che capitano ogni giorno a decine “sui nostri schermi”, Andrea Fontana, il maggior esperto italiano di Corporate Storytelling, capovolge completamente la nostra concezione di fake news – cioè di notizia falsa, ingannevole, distorta – aprendoci un mondo, anzi, aprendoci letteralmente gli occhi. Dopo aver preso le dovute distanze dalle vere fake news, costruite appositamente per ingannare, diffamare e aggredire, scopriremo infatti che non si tratta altro che di  verità alternative attendibili, dovuta a un approccio personale ai fatti e a un racconto secondo la propria prospettiva.

Tutti, in quanto leggiamo, navighiamo, ascoltiamo, valutiamo, ne siamo coinvolti: il giudizio finale, dunque, è competenza di ognuno, che dovrà rendersi esperto abitatore del mondo comunicativo. Confusi? Niente paura: l’autore ci offre dei piccoli stratagemmi per districarci nell’universo delle presunte verità, primo fra tutti quello di smettere di credere che viviamo in un mondo di informazione lineare e credibile.

Che cosa c’entrano le sirene? A voi la lettura, per scoprire questo e altri intriganti misteri che ci lasciano pur sempre un po’ il beneficio del dubbio, dicendoci che l’approccio alla vita può anche non essere sempre ed esclusivamente deterministico e che “una verità senza confronto è schiavitù”!

sr Elisa

Print Friendly, PDF & Email