La storia di una donna capace di affrontare mille umiliazioni e pericoli per il suo popolo, sostenuta da una fede incrollabile..

Bellissimo.

Una ricostruzione storica di una sensibilità unica da parte dell’autrice, Carla Maria Russo, che ebbi modo di apprezzare tantissimo leggendo un altro dei suoi libri: Lola nascerà a diciott’anni. Personaggi ed epoca totalmente diversi in questo caso per la narrazione de: La sposa normanna, ma tanto di cappello a questa straordinaria autrice, capace di regalarci l’ennesimo grande romanzo.

Non potendo avere eredi Guglielmo di Altavilla dona in sposa al figlio di Federico Barbarossa, il diciannovenne Enrico, la zia Costanza d’Altavilla.
L’ultima occasione perché la dinastia di sangue normanna non venga interrotta, perdendo così il regno di Sicilia. Sarà questa unione a creare una fragile alleanza tra gli svevi teutonici e i monarca che regnavano a Palermo. Inizia così La sposa normanna, un libro che ho terminato di leggere in un solo giorno.
La sapiente opera della Russo, vero topo da biblioteca per le ore che trascorre su libri e documenti storici nei vari archivi di stato, ci regala una trama romanzata dalla quale è impossibile staccarsi. Una scrittura semplice ma diretta, senza fronzoli. Mentirei se non vi dicessi che questo romanzo è bello anche per la sua durezza, per la sua infinita crudeltà affettiva ma colmo di speranza. Il privilegio della nascita si paga duramente, a volte persino con la privazione della libertà in nome dell’interesse di regno e sudditi. Un matrimonio infelice che porterà a congiure, a giochi di potere e bramosia di avidità. Ma ci farà conoscere le gesta di un meraviglioso personaggio, Costanza.
Una donna capace di affrontare mille umiliazioni e pericoli per il suo popolo, sostenuta da una fede incrollabile. Pugnace, mite ma mai doma. Sorretta dalla forza più grande che esista al mondo, l’amore di una madre per il proprio figlio. Dimenticando le leggi del mondo, del dovere e dell’onore, sfidando il destino per ricacciare indietro le lacrime e vincere il dolore.

Una lettura stupenda, un libro che non può assolutamente mancare nelle vostre librerie.  Leggetelo.

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi