L’albero delle ciliegie

da | 27 Gen 2015 | Libri

L’autrice di questo libro, Silvia Madelli, è prima di tutto mamma e poi psicoterapeuta.
Da anni si occupa di bimbi Down.
Nel percorso fatto con questi figli” diversi” e con i loro genitori, ha raccolto storie umanissime e commoventi che ha tentato di donarci in un prezioso libro che lei stessa ci presenta.

Il titolo del mio libro “ L’albero delle ciliegie” è nato dalla poesia/ canzone di Fabrizio De André: Un Medico

Da bambino volevo guarire i ciliegi/ Quando rossi di frutti li credevo feriti/
La salute per me li aveva lasciati/ Coi fiori di neve che avevan perduti.

Un sogno, fu un sogno, ma non durò poco/ Per questo giurai che avrei fatto il dottore/
E non per un dio e nemmeno per gioco:/ perché i ciliegi tornassero in fiore/ perché i ciliegi tornassero in fiore.

Dentro questa poesia c’è la stessa volontà di vita che Silvia ha voluto come senso profondo del suo lavoro di psicoterapeuta.
Lei stessa ci racconta la genesi del suo libro.

Tracce indelebili

Non ricordo il momento esatto in cui ho deciso di scrivere ma so che non potevo più farne a meno. Non si tratta di una decisione logica o razionale ma strettamente personale. Inizialmente mi soffermavo a riflettere sugli aspetti organizzativi del lavoro mentre nella mia mente circolavano storie di vita ricche di: saggezza, sentimenti emozioni, fatiche, sconfitte, paure, speranze e delusioni che tante famiglie avevano depositate forse inconsapevolmente in me. Ho custodito queste storie che ho raccolto come psicologa nei colloqui,nel lavoro di gruppo e nei progetti che ho realizzato insieme alle famiglie e ai bambini con sindrome di Down presso Agpd (Associazione persone con sindrome di Down) a Milano.

Come un viaggio

Poi, una sera, dopo un periodo di stasi e di insoddisfazione ho avuto un’intuizione che mi ha profondamente emozionata e ho finalmente compreso che desideravo ascoltare. La mia mente si è avvicinata con un ascolto silenzioso, accogliente, rispettoso, che apre alla relazione con l’altro senza sostituirsi a lui.. Credo che il mio lavoro sia come una sorta di viaggio che ci riporta al centro di noi stessi attenuando il terribile senso di smarrimento e di paura che la solitudine a volte ci fa provare.

Simona, Giovanni, Giada,Lucrezia…

Volti di bimbi “ diversi” si affacciano tra le pagine del libro. “Sono storie – scrive nella prefazione Egidia Albertini – dove si dispiega il dramma iniziale della rivelazione della diagnosi (umanissima la proposito, nella vicenda di Simona, la descrizione del comportamento della pediatra che prima di parlare ai genitori nella saletta attigua alla terapia intensiva aveva, in silenzio, estratto dal cassetto un pacchetto di cleenex aperto e lo aveva appoggiato sulla scrivania, prima di parlare, con necessario rigore scientifico, della diagnosi di anomalia cromomica)”. Sono storie di angoscia, ma pure di speranza. Accanto alla desolazione e alla paura per il futuro, si ode pure la forza e la speranza di padre e madri.
Gabriele papà di un bambino Down afferma: “La difficoltà della vita si può affrontare solo con la vita”:
E la mamma di Simona racconta: ”…Simona è stata un collante incredibile e io non posso dire di essere felice perché Simona ha la sindrome di Down… non per me, ma per lei… Simona mi ha resa una persona migliore…”.
Sull’onda di queste parole – conclude Silvia, l’autrice del libro e psicoterapeuta – ripenso all’ultimo incontro con la famiglia. Simona era seduta in sala d’aspetto con un vestito blu che sembrava un acquarello cangiante e luminoso. La mamma era al suo fianco e appena mi aveva vista si era alzata e mi era venuta incontro. Teneva in mano un sacchetto trasparente pieno di ciliegie grosse e rosse. Erano i frutti del suo albero e li aveva portati per me e la mia collega Monica. Avevo pensato: “…un albero di ciliegie che dà proprio buoni frutti”.

 

L’albero delle ciliegie di Silvia Mandelli – ed. OTMA

Storie di bambini down e delle loro famiglie come vicende di “intrecci”: fra i bambini, i loro genitori, i pediatri, gli psicologi, una società a volte accogliente e a volte incapace di umana risonanza.

4^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

20 settembre 2020 – Anno A VANGELO di Giovanni 6, 24-35 Commento di suor Chiara Papaleo, FMA   Il clima di questa pagina di Vangelo sembra quasi fare da eco a quella della Samaritana, con la differenza che al capitolo IV era messa a tema l’acqua e la sete insita...

25^ Domenica del Tempo Ordinario

20 settembre 2020 – Anno A Vangelo di Matteo, 20, 1-16 Commento di suor Susanna Anzini, FMA   Questa domenica, nel vangelo, Gesù ci racconta una parabola che ad una prima lettura ci può sembrare un po’ strana, ma che ci aiuta ad uscire dalla nostra logica ed...

Riparte la scuola… e anche il doposcuola

A marzo improvvisamente il doposcuola a Gallarate che abbiamo gestito per tre anni ha improvvisamente chiuso. Se nel nostro spazio di intervento individuale a “Parole Insieme”, abbiamo trovato una mediazione, grazie ai canali digitali, lo spazio quotidiano che avevamo...

Rimettiamo la relazione al centro

A ragionare sulle responsabilità degli adulti (genitori, insegnanti, istituzioni, scuola, associazioni) sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, Chiara Giaccardi, professoressa di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università...

Giovani profeti senza paura

Siamo uniti da una missione: «Andare in paradiso e portare con noi più gente che possiamo». Don Angel Fernandez Artime   Vi saluto con tutto il cuore, amici lettori del Bollettino Salesiano, che don Bosco tanto amava. Voglio condividere con voi una bella testimonianza...

Civic Action

Un ebook alla scoperta di storie italiane di (stra)ordinario civismo   Oltre 200 tra cittadini, associazioni, aziende ed enti hanno partecipato a CIVIC ACTION, una call for practices promossa da Fondazione Italia Sociale. Ora le storie più belle della call for...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi