L’isola di Alice

da | 30 Mag 2017 | Libri

Le storie d’amore, quelle davvero belle, non cominciano mai come tali…

Una telefonata nella notte, un incidente stradale, Alice scopre che suo marito Chris è appena deceduto. Con un ritmo incalzante inizia cosi L’isola di Alice, prima fatica letteraria di Daniel Arevalo, sceneggiatore e regista spagnolo.

Con uno stile narrativo abbastanza desueto e originale questo romanzo dipana inizialmente la sua trama come un giallo. Perché Chris, morto per colpa di un aneurisma celebrale, non doveva trovarsi li. Era lontano centinaia di chilometri dal luogo di lavoro presunto e riferito ad Alice poche ore prima al telefono. Il mondo di quest’ultima, incinta e madre di una bambina di 6 anni crolla corroso dal tarlo del dubbio. Possibile che il loro meraviglioso matrimonio fosse una finzione figlia di una doppia vita del marito? La frustrazione diventa paranoia alla ricerca della verità.
Porterà Alice verso un percorso a ritroso alla ricerca del segreto di Chris.

Alla scoperta di una piccola isola che sembra celare la chiave di un mistero che è tutto fuorche’ quello che sembra. Dopo una parte centrale a dire il vero un po lenta e a mio avviso troppo semplicistica il finale è bellissimo. Una conclusione della storia che mette tutte le cose al loro posto.

Legami e affetti venuti meno come promesse non mantenute, ma anche storie d’amore e sopravvivenza che nascono dal niente. Perché le storie d’amore, quelle davvero belle, non cominciano mai come tali…

Leggetelo.

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni il precursore – Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 22, 34-40 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   L’imperativo dell’amore percorre come un filo rosso le letture di questa V domenica dopo il Martirio di S....

26^ Domenica del Tempo Ordinario

26^ Domenica del tempo ordinario - Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 21, 28-31 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Un uomo aveva due figli… Sono due i modi in cui possiamo rispondere a Dio: con il sì, oppure con il no. La parabola che abbiamo ascoltato...

La terra va contemplata e protetta

Francesco prosegue il ciclo di catechesi nel periodo di pandemia riaffermando che “chi vive per sfruttare la natura, finisce per sfruttare la gente”, mentre compito di tutti è custodire il creato “per dare un futuro alle nuove generazioni” Di Adriana Masotti  ...

Le FMA vicine al popolo libanese

Le FMA e le Comunità Educanti dell’Ispettoria del Medio Oriente (MOR) sono vicine alla popolazione libanese colpita dalle esplosioni al porto di Beirut.   (Libano). Il 4 agosto 2020 la zona portuale di Beirut è stata colpita da più esplosioni che hanno distrutto...

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi