Verso il 150° dell’ADMA

da | 20 Nov 2018 | Libri

Di don Pierluigi Cameroni

L’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) celebra nel 2019 il 150° di fondazione.

Nacque infatti a Torino il 18 aprile 1869 per opera di san Giovanni Bosco, con l’intento di difendere e consolidare la fede del popolo cristiano, proponendo un «un itinerario di santificazione e di apostolato salesiano». L’ispirazione che mosse don Bosco era di offrire una proposta di vita cristiana semplice che sostenesse la vita ordinaria dei fedeli, ancorandoli saldamente alle «due colonne» dell’Eucaristia e di Maria, Immacolata e Aiuto dei Cristiani.
I contributi presentati in questo numero della collana Quaderni di Maria Ausiliatrice documentano e mettono a disposizione varie riflessioni ed esperienze maturate negli ultimi dieci anni di vita dell’Associazione di Maria Ausiliatrice.

Questi i titoli:

1. ADMA: identità e missione.
2. La Carta di Identità carismatica della Famiglia Salesiana di don Bosco. Note di presentazione e proposta di lettura per i membri dell’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA).
3. ADMA: Identità e ruolo del Consiglio locale.
4. ADMAFamiglie: Essere Famiglia nel carisma di don Bosco.
5. ADMAGiovani: Considerazioni e orientamenti.

Si tratta di contenuti in profonda sintonia con il cammino della Chiesa universale, che ha dedicato due Sinodi dei Vescovi alla famiglia e celebra quest’anno quello dedicato ai giovani, oltre al cammino che annualmente la Famiglia Salesiana condivide alla luce della Strenna del Rettor Maggiore.

L’identità dell’ADMA:

Per gli appartenenti all’Associazione di Maria Ausiliatrice, l’affidamento a Maria si traduce nel “vivere la spiritualità del quotidiano con atteggiamenti evangelici, in particolare con il ringraziamento a Dio per le meraviglie che continuamente compie, e con la fedeltà a Lui anche nell’ora della difficoltà e della croce, sull’esempio di Maria”.

L’adesione personale all’Associazione impegna:

– a valorizzare, in sintonia con la Chiesa, di cui Maria è tipo e figura, la partecipazione alla vita liturgica, in particolare ai sacramenti dell’Eucaristia e della Riconciliazione, nella pratica della vita cristiana personale;

– a vivere e a diffondere la devozione a Maria Ausiliatrice, rinnovando le pratiche di pietà popolare, secondo lo spirito di Don Bosco;

– a imitare Maria, coltivando nella propria famiglia un ambiente cristiano di accoglienza e solidarietà;

– a praticare, con la preghiera e l’azione, la sollecitudine per i giovani più poveri e le persone in necessità;

– a pregare e a sostenere nella Chiesa, e in particolare nella Famiglia Salesiana, le vocazioni laicali, consacrate e ministeriali;

– a vivere la spiritualità del quotidiano con atteggiamenti evangelici, sull’esempio di Maria: obbedienza alla volontà di Dio (Fiat); ringraziamento a Dio per le meraviglie che continuamente compie (Magnificat); fedeltà a Lui anche nell’ora della difficoltà e della Croce (Stabat).

ADMA FAMIGLIE: Famiglia nel carisma di Don Bosco

Don Bosco ha collocato lo spirito di famiglia nel cuore della sua missione. Si tratta di mettere il Matrimonio al centro e Gesù al centro del Matrimonio e di coltivare giorno per giorno la Grazia di essere sposi e genitori. Oggi nessuna famiglia può camminare da sola, dunque e indispensabile percorrere cammini condivisi di fede e di spiritualità, valorizzando alcune proposte:

– la Commemorazione di Maria Ausiliatrice il 24 di ogni mese;

– i ritiri mensili;

– gli Esercizi spirituali annuali;

– l’incontro tra famiglie – “Famiglie in famiglia” – con momenti di preghiera, condivisone, convivialità;

– i pellegrinaggi;

– il percorso dedicato ai fidanzati e agli sposi nei primi anni di Matrimonio: “Primi passi in famiglia”.

L’alleanza educativa è un tratto importante e caratteristico di questa esperienza: si sta tra sposi, tra le diverse famiglie e tra stati di vita, per imparare a vivere insieme e a costruire comunità pastorali ed educative, in uno stile di comunione.

In tale contesto sono nati gruppi i ADMA giovani che vogliono fare propria la spiritualità e l’impegno apostolico dell’ADMA.

L’ADMA è diffusa in 50 paesi nel mondo, con circa 800 gruppi aggregati all’ADMA Primaria di Torino e che operano in comunione con la Chiesa e con gli altri Gruppi della Famiglia Salesiana.

L’impegno specifico è quello di vivere e di diffondere la dimensione mariana e la centralità dell’Eucarestia nel carisma salesiano, sia nell’Associazione sia nella Famiglia Salesiana, in particolare comunione con il magistero del Papa e le indicazioni del Rettor Maggiore, dando testimonianza di una fede forte in un tempo di prova per la Chiesa e di smarrimento per l’umanità.

Per informazioni sul libro: elledici.org

              

 

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni il precursore – Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 22, 34-40 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   L’imperativo dell’amore percorre come un filo rosso le letture di questa V domenica dopo il Martirio di S....

26^ Domenica del Tempo Ordinario

26^ Domenica del tempo ordinario - Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 21, 28-31 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Un uomo aveva due figli… Sono due i modi in cui possiamo rispondere a Dio: con il sì, oppure con il no. La parabola che abbiamo ascoltato...

La terra va contemplata e protetta

Francesco prosegue il ciclo di catechesi nel periodo di pandemia riaffermando che “chi vive per sfruttare la natura, finisce per sfruttare la gente”, mentre compito di tutti è custodire il creato “per dare un futuro alle nuove generazioni” Di Adriana Masotti  ...

Le FMA vicine al popolo libanese

Le FMA e le Comunità Educanti dell’Ispettoria del Medio Oriente (MOR) sono vicine alla popolazione libanese colpita dalle esplosioni al porto di Beirut.   (Libano). Il 4 agosto 2020 la zona portuale di Beirut è stata colpita da più esplosioni che hanno distrutto...

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi