“Lovers’ eyes” – Mumford & Sons

da | 26 Apr 2016 | Musica

Interpretare questa canzone non è facile.

Questa canzone assomiglia molto a Demons: è una richiesta di aiuto a qualcuno – molto probabilmente a Dio – affinché cambi il suo sguardo, estremamente superficiale ed egoista nei confronti dell’amore.

Uno sguardo che non gli permette di entrare in relazione con gli altri, né di amare veramente. Il finale è pieno di speranza, in un atto di fiducia nel prossimo, ripetendo più volte: “Cammino lentamente, prendi la mia mano, aiutami nel cammino”.
Anche se a loro non piacere essere chiamati una band cristiana, le famiglie di due dei membri del gruppo sono cristiane e questo ha sicuramente influenzato alcuni dei loro testi (come questo, per esempio).
Buono a sapersi!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

OCCHI DI AMANTE

L’’amore era stato gentile per una volta
Adesso fa solo male, e mi rende cieco
Questi specchi sono infestati da occhi troppi luminosi
Che non riesco a vedere gli altri nella mia vita
Ma siamo troppo giovani, le nostre teste troppo forti
Per sopportare il peso degli occhi di questa amante
Perché mi sento nudo sotto la sua lingua
Sotto la maledizione degli occhi di questa amante

Non domandare il prezzo che pago,
devo vivere con la mia rabbia silenziosa
Doma i fantasmi nella mia testa
che corrono liberamente e mi desiderano morto
Dovresti scuotere le mie ceneri al vento
Signore, perdona tutti i miei peccati
Oh, lasciami morire qui dove sono,
sotto la maledizione degli occhi della mia amante

Perché non c’è nessuna bevanda o droga che ho provato
In grado di liberarmi degli occhi di questa amante
Perché mi sento nudo sotto la tua lingua
La tua forza mi fa sentire meno forte

Non domandare il prezzo che pago,
devo vivere con la mia rabbia silenziosa
Doma i fantasmi nella mia testa
che corrono liberamente e mi desiderano morto
Dovresti scuotere le mie ceneri al vento
Signore, perdona tutti i miei peccati
Oh, lasciami morire qui dove sono,
sotto la maledizione degli occhi della mia amante

Ma camminerò lentamente, camminerò lentamente
Prendi la mia mano, aiutami lungo il cammino.
Ma camminerò lentamente, camminerò lentamente
Prendi la mia mano, aiutami lungo il cammino.

E camminerò lentamente, camminerò lentamente
Prendi la mia mano, aiutami lungo il cammino.

E camminerò lentamente, camminerò lentamente
Prendi la mia mano, aiutami lungo il cammino.

Aaaahhhh ahhhhh ahhhhhhhh.

Perché camminerò lentamente, camminerò lentamente
Prendi la mia mano, aiutami lungo il cammino.

 

Sognate e fate sognare

“Sognate e fate sognare” - Papa Francesco ai Salesiani Poveri giovani, se oltre a tutto quello che subiscono oggi, uccidiamo o calpestiamo anche i loro sogni e il loro desiderio di fare qualcosa di grande e bello con la vita.   Di don Angel Fernandez Artime  ...

La famiglia non basta a se stessa

di Luigi Ballerini   «Noi genitori non bastiamo ai nostri figli. Con il lockdown siamo stati costretti a ricordare che la famiglia non è un clan e nemmeno un rifugio, che non basta a se stessa, ma che rappresenta il punto di lancio verso tutti gli incontri...

Teatro sull’Apecar

Giacomo Poretti: il cuore del paese riparte da un matto sull’Apecar Di Annalisa Teggi L‘amatissimo attore milanese ha fatto quattro chiacchiere con noi per raccontare il suo debutto di domani con un monologo teatrale a bordo di un’Apecar. Dopo il lockdown la gente si...

I cuori ribelli del 1914

Così un liceo riporta in vita i cuori ribelli del 1914 Di Flavio Zeni 45 liceali hanno ricostruito la storia di 27 minori ritenuti “irrecuperabili” ai tempi della Grande guerra. Ne è nato un libro   Un libro che racconta le storie di 27 minori ritenuti...

Festa della Riconoscenza 2020

Grazie perché… “siamo sulla stessa barca” Tutti ricordiamo quel 27 marzo in cui Papa Francesco, da solo sul sagrato di S. Pietro bagnato dalla pioggia e segnato dal suono delle sirene delle ambulanze e dai rintocchi delle campane, ci aiutava a riflettere su queste...

Dedicato ai maturandi

Il sacerdote romano incoraggia i maturandi: “Questa difficoltà serve, ma serve a che? a prendere chissà che voto? il voto è relativamente importante. Serve perché tu cresca”. Dio permette che tu arrivi a questo momento per insegnarti la bellezza delle difficoltà....

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi