mastro pagina di esempio

ADESSO LE COSE PIU’ IMPORTA NTI CE LE DICE UN UCCELLINO

Un hashtag che ha lo scopo di riportare a casa le duecento studentesse nigeriane rapite dal gruppo islamista Boko Haram.

Da sempre i cancelli chiudono il mondo. Oggi i cancelletti ne aprono uno nuovo e senza confini. E Twitter è diventato la piattaforma social dalla quale lanciare appelli planetari con un hashtag. Come #bringbackourgirls, che da Michelle Obama ai divi del cinema, è stato mostrato al mondo col favore delle telecamere e reso virale dal cinguettio popolare. Con lo scopo di riportare a casa le duecento studentesse nigeriane rapite dal gruppo islamista Boko Haram.

E’ il segno che il social network inventato da Jack Dorsey sta cambiando pelle, anzi piume, guadagnando il ruolo di agenzia di comunicazione open source. Dove qualsiasi utente – ormai gli scritti sono quasi un miliardo – può mettere in rete informazioni e condividere contenuti multimediali. Così il cancelletto, con le sue augmented words – parole aumentate da quell’assenza di spazi che segnala una concentrazione inedita di significati – sta diventando la chiave della comunicazione contemporanea.

Insomma, se il web è l’oceano liquido in cui galleggia il presente, “lo gran mar dell’essere” della tarda modernità, l’hashtag è diventato il “lieve legno” che ci trasporta sulle sue onde in cerca di appigli sicuri e di approdi futuri.

Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porteràpresto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu.

 8Provane sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porterà presto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu. Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porterà presto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu.

GUERRA CIVILE SANGUINOSA.

Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porterà presto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu. Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porterà presto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu. Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto. Che vogliono saperne di più. Così l’evoluzione di questo servizio ci porterà presto a dire che le nostre preziose informazioni ce le ha dette l’uccellino. Dipinto di blu. Prova ne sia il fatto che lo stormo di fringuelli digitali non è fatto solo di esternatori che si parlano addosso o di personaggi che fanno opinione, come Papa Francesco e il Dalai Lama, Matteo Renzi e Obama, ma per il 44 per cento è composto di soggetti in ascolto.

nigeria-abduction

 GUERRA CIVILE SANGUINOSA.

La data a cui fa riferimento padre Federico è uno dei momenti più bui della guerra che dal 24 marzo 2013 sconvolge il paese. Dopo mesi di violenze perpetrate contro i cristiani dai ribelli Seleka, mercenari islamici del Ciad e del Sudan che sotto la guida di Djotodia hanno deposto con un colpo di Stato il presidente Bozizé, le milizie anti-balaka (“antidoto”) hanno cominciato a reagire e a vendicarsi sui musulmani con altrettanta violenza e crudeltà. A inizio dicembre hanno perso la vita a Bangui negli scontri centinaia di persone. «La gente ha cominciato a scappare: da noi sono arrivati 600 cristiani. Il giorno dopo erano già 2.500. Il 20 dicembre 10 mila. Oggi sono circa seimila, ma è difficile calcolare il numero esatto».

[image_left_right]123456[/image_left_right]

 HYPERLINK

http://www.tempi.it/cristiada-francia-film-cristiada-25-mila-spettatori

In AFRICA siamo 516 FMA e lavoriamo in 98 comunità presenti in 24 paesi

  • Centri di promozione per la donna
  • Centri di promozione per la donna
  • Centri di promozione per la donna
  • Centri di promozione per la donna

[ul_li_page_withicon]

[/ul_li_page_withicon]

 

[download_section]

Consorelle defunte nel 2014 Consorelle defunte nel 2014 Consorelle defunte nel 2014

ANNO 2014

2014 – Maggio

2014 – Maggio

[/download_section]

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi