Gravity

da | 22 Set 2014 | Film

USA 2013, 93’
Genere: Drammatico,
Thriller Regia di: Alfonso Cuaròn
Cast principale: Sandra Bullock, George Clooney
Tematiche: spazio, vita, lutto, significato, speranza
Target: da 16 anni
Imperdibile

Trailer

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La dottoressa Ryan Stone, ingegnere medico, è alla sua prima missione spaziale a bordo di uno Shuttle insieme a un equipaggio guidato dall’esperto Matt Kowalski, all’ultimo volo prima del ritiro. Lei è timorosa e insicura, lui spavaldo e dalla battuta pronta; là fuori, la Terra mette i brividi tanto è bella vista dallo spazio. Ma durante una semplice operazione fuori dalla navicella, li investe una tempesta di detriti: i due si salvano, ma lo Shuttle è distrutto e i compagni morti. Unici sopravvissuti, legati a un filo, con poco ossigeno, devono cercare di “nuotare” nello spazio fino ad arrivare a una vicina stazione orbitante russa. Ce la faranno? Gravity non è – come sembrerebbe – un film di fantascienza (siamo infatti “ai giorni nostri”), è piuttosto, un thriller ambientato nel cosmo infinito: un’odissea nello spazio vertiginosa, angosciante ed emozionante. Perché di fronte al cosmo infinito si moltiplicano angosce ed emozioni, non solo dei due protagonisti ma anche dello spettatore, assolutamente coinvolto “fisicamente” nella storia dei due naufraghi nella galassia.

La sospensione dell’incredulità è fondamentale per credere a quel che vediamo, ai pericoli mortali affrontati dai due in modi impossibili.

Non è solo un “grosso” spettacolo, ma un grande film, per come racconta di un uomo e soprattutto una donna di fronte al Mistero del cosmo e alle paure della vita, della necessità di tirar fuori un dolore sepolto dentro di sé e iniziare a guardarlo in faccia per raccogliere le forze e cercare di non soccombere. Per decidere se provare, sul serio, a vivere fino in fondo.
Alla fine del viaggio ci potrà essere la vita o la morte (lo scoprirete solo vedendo il film).

Ma nella scelta di ripartire che viene prima della prova c’è già la stoffa, la grandezza dell’umano.

Antonio Autieri (www.sentieridelcinema.it)

Share This

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi