Doppia bella occasione  per Milano

da | 20 Ott 2014 | Educatori e docenti

Due mostre di Chagal, il pittore che ha saputo cantare come pochi i temi dell’amore e dei sentimenti. Inoltre: 120 opere di Segantini che incanta con i paesaggi trasparenti dell’Engadina. Opportunità uniche per la metropoli milanese che esprime un interesse crescente per l’arte.

Una «doppia bella occasione per Milano, per superare la frammentazione e per avere una ricchezza plurale». Con queste parole il cardinale Angelo Scola ha inaugurato la mostra su Marc Chagall e la Bibbia al museo diocesano. Una mostra nella mostra, secondo il sindaco Pisapia, perché in contemporanea, dello stesso pittore è stata aperta una retrospettiva al Palazzo Reale.

FMA-Chagall-2

Per mesi, dunque, arricchiranno il nostro territorio le opere di un maestro del Novecento con una forte “capacità di fascinazione”. Chi, infatti, non rimane incuriosito a guardare i suoi personaggi che volano, il mondo poetico che proietta nei suoi dipinti?La sua terra russa e le sue radici ebraiche sono i temi generatori delle sue opere sempre ricche di spiritualità.

FMA-SegantiniMilanoi

In contemporanea, sempre al Palazzo Reale, è presente la mostra di Giovanni Segantini (1858-1899) sicuramente uno degli artisti europei più importanti vissuti alla fine dell’Ottocento. Se la sua vita fu soprattutto legata all’Engadina, la valle svizzera dove trascorse gli ultimi suoi giorni e a cui dedicò i suoi paesaggi montani più belli, un ruolo altrettanto importante nella sua breve esistenza lo ebbe Milano, sua patria d’adozione. Ancora bambino si trasferì a Milano, dove rimase per diciassette anni e dove studiò all’Accademia di Belle Arti di Brera, prima di trasferirsi in Brianza e poi in Svizzera. dipinse i grandi dipinti dedicati alla poetica della Natura e della montagna, carichi di un’estetica personalissima e sentimentale che ha segnato la storia dell’arte. La possibilità di visitare tali mostre è senz’altro un’opportunità che arricchisce l’anima e la vita.

Chagal:
Dal 17 settembre 2014 al 3 febbraio 2015

Giovanni Segantini
Dal 19 settembre 2014 al 18 gennaio 2015

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi