Genitori, non controllori

da | 31 Mag 2016 | Genitori

Chi non ha sperimentato, almeno una volta, l’ansia del controllo?

Prendersi cura dei figli o dei più giovani è una responsabilità talmente bella e grande, ma quanto è insidioso il rischio di trasformarsi da educatori a controllori! Quando sono piccini e hanno bisogno di tutto, è inevitabile stargli addosso, sovrapporsi alle loro vite, perché solo noi (specie le mamme!) sappiamo di cosa hanno bisogno e che cosa è bene per loro. Quando poi crescono, ci viene spontaneo continuare a controllare quasi tutto delle giornate dei nostri figli.

“Quando arrivi fammi uno squillo!” (Come se uno squillo non possa essere fatto da qualunque luogo). “Hai fatto i compiti?” “Sì, mamma” “Fammi vedere il diario?”
Perché non basta la loro parola? Perché abbiamo bisogno di toccare con mano – alla Tommaso – che sono in grado di prendersi le loro responsabilità?

Certo la fiducia è un percorso quotidiano, fatto di piccoli passi (anche di qualche inciampo). Nella misura in cui li accompagniamo “a distanza”, fidandoci delle scelte che compiono ogni giorno, aiuteremo la loro autenticità a venir fuori, a realizzarsi. Non è forse accaduto anche a noi?

Le scelte più belle e significative non le abbiamo forse azzardate quando respiravamo aria di fiducia e di stima da parte degli adulti attorno a noi?

Fidarsi dei figli, essere adulti che trasudano fiducia nei più giovani, vuol dire anche mettere in conto che possano sbagliare, perché creature e dunque limitate, ma che il loro errore non è un giudizio su di noi (altrettanto creature limitate!). Forse che il timore degli errori dei nostri figli (dalle piccole o grandi bugie a un insuccesso scolastico) sia alla base della nostra trasformazione da genitori a controllori? Il controllore è colui che si limita a verificare la conformità di una procedura (un biglietto del treno, ad esempio) e a sanzionare qualora ciò non avvenga.
Essere genitori ed educatori capaci di fiducia è tutta un’altra cosa: vuol dire coltivare quell’atteggiamento “che risulta da una valutazione positiva di fatti, circostanze, relazioni, per cui si confida nelle altrui possibilità, e che generalmente produce un sentimento di sicurezza e tranquillità” (dal dizionario Treccani, alla voce fiducia).
Di quanta tranquillità e sicurezza avrebbero bisogno le nostre famiglie, le scuole, le nostre città! Forse un po’ di inquietudine ci sarebbe risparmiata se sapessimo fidarci veramente dei nostri figli e dei nostri giovani.

Ma come?

Al momento intravedo un ambito sul quale vigilare come adulti: desiderare e ricercare l’autenticità possibile, qui e ora, per noi e i nostri figli, invece che la perfezione. La prima spalanca orizzonti infiniti e meravigliosi, la seconda è solo fonte di ansia e frustrazione.

 

Chiara Tintori: aggiornamentisociali.it

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi