Padre Nostro – ORO

da | 11 Apr 2017 | Musica

Una di queste sere, prima di addormentarmi, mi è capitato di vedere un breve video su uno degli ultimi attacchi in Siria. Un attacco dove è stato usato del gas contro dei civili. Quelle immagini mi hanno colpito. Come possono avere colpito anche te. E mentre cercavo di prendere sonno cercavo le parole per esprimere le sensazioni che stavo vivendo, le emozioni, le paure.
E metterle in preghiera.

Mi sono venute in mente alcune parole della canzone “Padre Nostro” degli ORO (Onde Radio Ovest):

Devi dirci dove sei perché vivere vorrei, quanto male si è fermato adesso qui.
Dove sei finito?
Mentre qui combattono, mentre tutti scappano, mentre qui calpestano la dignità degli uomini, Tu dicci come vivere

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

(Il video che vi propongo è stato scelto tra molte proposte, perchè sono presenti foto che mi hanno ispirato questi pensieri.)

La canzone è stata scritta da Enrico Ruggeri e Mario Manzani per il gruppo O.R.O. che l’ha presentata al Festival di Sanremo nel 1997.

Una reinterpretazione moderna della preghiera che Gesù ci ha insegnato, adattata con parole di oggi, con domande di oggi, ma che alla fine ci riporta alla nostra infinita piccolezza, alle nostre mille domande, alla nostra infinita incapacità di capire.

Perché non arriveremo mai alle risposte, ma solo al comprendere che bisogna imparare ad affidarsi… “Dove sei che questa luce deve accendere e non spegnere mai più”

Quando sei venuto giù
questo mondo non capì
ti coprirono di spine
in un lontano venerdì
Molti risero di te
e di chi ti accompagnò
ma il potere di ogni re
la tua parola cancellò
Tra l’amore e la pietà
questa certa verità
è rimasta dentro l’anima con noi
Ora guardaci se puoi
e ricordati di noi
Dove sei stanotte tu
se la gente adesso va
in un mare non più blu
per elemosine in città
Dove sei adesso tu
se nel buio di una via
c’è chi vende e c’è chi compra
il niente che ti porta via
Devi dirci dove sei
perché vivere vorrei
quanto male si è fermato adesso qui
dove sei finito?

Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
Tu dicci come vivere
Dove sei stanotte che queste lunghe malattie
han lasciato cicatrici
grandi come quelle tue
Dove sei ritorna qui
perché il debole non sia
una vittima lasciata sola
al freddo per la via
Devi dirci dove sei
perché dirtelo vorrei
che la vita non è facile per noi
come siamo soli
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
tu dicci cosa scegliere
Dove sei stanotte io ti cercherò
Dove sei se non ci sei io non ci sto
Dove sei adesso tu
Dove sei stanotte tu
Dove sei che questa luce adesso
non ritorna più
Devi dirci dove sei
perché vivere vorrei
e la vita non è facile per noi
siamo tutti soli
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
Dove sei adesso tu
Dove sei stanotte tu
Dove sei che questa luce
deve accendere
e non spegnere mai più
Dove sei adesso tu

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il collegamento è stato scelto tra molte proposte perchè sono presenti foto che mi hanno ispirato questi pensieri.

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi