Ripresa dopo le vacanze

da | 9 Gen 2018 | La buona parola

Quanta fatica riprendere l’anno scolastico dopo le vacanze di Natale nonostante il riposo!

Tanto attese, molto intense, più di due settimane sembrano passare in un attimo e si è di nuovo in aula ad affrontare non più “gli spiriti del Natale” bensì la realtà di libri, compiti, interrogazioni, sveglie per essere buttati giù dal letto. Si ricomincia, ma con un vantaggio per non farla così tragica: siamo in un nuovo anno!

Certo non è il nuovo anno scolastico, ma quello per cui abbiamo rivolto e ricevuto auguri, baci, abbracci, scritto post sfavillanti e condiviso immagini luccicanti sui social, incontrato parenti e amici, magari viaggiato più o meno lontano tra mare e montagna. In fondo, dunque, la fatica del ricominciare può essere affrontata facilmente con un simile bagaglio alle spalle, poiché nella maggior parte dei casi portiamo con noi un bel carico prezioso. Abbiamo sorriso, gioito, giocato, scherzato, pregato,  sognato, amato e poi ci siamo meravigliati, emozionati, forse pure innamorati!

Purtroppo c’è anche chi ricomincia con un carico più pesante, perché la vita è stata più dura e dolorosa per vari motivi o solamente per una lunga fastidiosa influenza. Eppure, in tali situazioni, non sono mancati lo stesso quei  gesti e quelle parole che hanno riempito il cuore, consolato un po’, alleggerito il peso. Tutto ciò, nel bene o nel male, non viene mai dimenticato, diventa memoria!  Come in tutte le storie della “buonanotte”, quelle che ci raccontavano da piccoli a puntate, anche a scuola si riparte sempre da dove ci si è fermati, con il desiderio di conoscere qualcosa in più rispetto a prima, con la voglia di sapere come andrà a finire, con la certezza che nessuno si racconta da solo le storie e dunque la strada con il nostro bagaglio si fa in compagnia.

Ricominciamo, se necessario, rileggendo qualche buon augurio ricevuto, tra quelli scritti o detti proprio per noi o ascoltati in qualche bella predica natalizia, quasi fossero quelle canzoni che ci danno il ritmo della giornata, la colonna sonora necessaria. E se il tempo di Natale ci ha ispirato qualche buona azione o un sincero gesto di solidarietà, riprendere la quotidianità avrà un sapore più dolce, poiché fare il bene fa sicuramente bene! Infine, quanti speriamo che quest’anno sia migliore degli altri, tornando in classe consideriamo che tocca noi essere migliori e dare al nuovo anno qualche speranza in più di miglioramento.

Nulla ci cadrà dall’alto magicamente, ma tenere lo sguardo verso il cielo, mentre svolgiamo il nostro dovere e viviamo appieno le nostre relazioni scolastiche, ci darà la direzione giusta!

San Giovanni Paolo Magno

Le familiari conversazioni, da giugno 2019 a gennaio 2020, tra Papa Francesco e il teologo e scrittore don Luigi Maria Epicoco sono diventate un libro: SAN GIOVANNI PAOLO MAGNO. Sulla copertina c’è una bellissima fotografia di Giovanni Paolo II che abbraccia l’allora...

2^ Domenica di Quaresima – Anno B

2^ Domenica di Quaresima – Anno B 28 febbraio 2021 Vangelo di Giovanni 4,5-42 Commento di Suor Graziella Curti   Ascoltando il Vangelo di oggi si direbbe che Giovanni sia anche un po’ un regista cinematografico. Prima di giungere al messaggio centrale...

2^ Domenica di Quaresima – Anno B

2^ Domenica di Quaresima – Anno B 28 febbraio 2021 Vangelo di Marco 9,2-10 Commento di suor Gemma Paganini, FMA     Il Vangelo di questa domenica seconda di Quaresima ci presenta uno di quei passaggi davanti al quale ci sarebbe solo una cosa da fare: entrare con...

Convegno Vides 2021

Un appuntamento formativo prezioso per tutti: il convegno Vides Lombardia di sabato 13 marzo. Metteremo a fuoco il tema della “conversione ecologica” tanto auspicata da Papa Francesco e messa in risalto nell'Enciclica “Laudato si'”. Interverranno relatori...

Nel profondo, immersioni dantesche

UFO e associazione Flangini celebrano il settimo centenario della morte di Dante Alighieri con una proposta per le scuole superiori. L’evento si svolgerà a partire da marzo 2021, comprenderà tre incontri con altrettanti scrittori, il debutto di uno spettacolo e una...

Quel cuore umano capace di azioni straordinarie

don Angel Fernandez Artime   «Salesiano è sinonimo di vivere per gli altri. È così che li conosciamo qui. È così che sono. È così che vivono». Miei fedeli amici, lettori del Bollettino Salesiano, vi scrivo con il cuore emozionato da ciò che ho vissuto durante la...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi