Nonostante Freud ho scoperto un’inattesa verità

da | 3 Apr 2018 | La buona parola

di Emanuele Fant per Credere

Andare in gita con la classe a Vienna e vedere che nulla è rimasto del celebre psicanalista. Per poi fare una scoperta ancora più interessante.
Gita scolastica con la quinta superiore. Obiettivo: Vienna, casa di Sigmund Freud. Facciamo la scelta anacronistica del pullman, al posto dell’aereo: stiamo incollati ai sedili per circa undici ore.

Il giorno successivo, il sonno ci ha rigenerati dalle fatiche autostradali. Colazione continentale, e poi di corsa verso il nostro obiettivo. L’appartamento del primo psicanalista si trova nella Berggasse, al numero 19. Dobbiamo aspettare l’orario di visita, l’attesa gonfia le aspettative fino al limite.

Entriamo e mi guardo in giro: un ampio salotto completamente vuoto. Mi lascio sfuggire una risatina. La guida illustra che la famiglia ebrea del celebre dottore è dovuta scappare a Londra, durante le persecuzioni naziste. Ovviamente, hanno portato tutti i mobili con loro. Della casa di Freud sono rimasti solo i muri, per giunta ritinteggiati.

Mi chiedo se ne valeva la pena: vibrare tutte quelle ore con le fronti appoggiate ai finestrini, per scoprire solo un appartamento vuoto. La celebre dormeuse, dove il dottore interrogò i suoi primi pazienti, si è ridotta a un modellino in scala. La poltrona su cui amava leggere non è quella originale, anche se ci assicurano che era uguale. Le foto appese sono copie.

«Cosa si aspettava di trovare?», mi chiede uno studente entusiasta del niente che ci sforziamo di apprezzare. «Non dico Freud in persona, ma almeno, non so, le sue lettere originali».
L’alunno mi squadra con compassione: «Quelle le può trovare su internet. Ci sono le foto ad alta definizione». Resto un momento senza parlare. Credo che il mio studente, nel campo dei viaggi d’istruzione, abbia qualcosa da insegnare anche a me.

Oggi che il mondo ci viene incontro lì dove siamo, la meta è un bene meno prezioso, non è propriamente ciò che cerchiamo. Quello che manca è l’immersione in un contesto, il confronto con lo spazio, lo stimolo dell’emozione di un gruppo che si muove insieme.

Quel ragazzo ha ragionato come un vero pellegrino: il tesoro di un viaggio, è soprattutto il cammino.

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi