E tu splendi

da | 25 Set 2018 | Libri

Arigliana, 50 case in pietra nel profondo sud lucano. Un paese da sempre punto di partenza per chi cerca un po di fortuna. Un posto dove ormai non esiste più nemmeno la scuola, basta una classe in municipio per i pochi bambini rimasti. Eppure c’è qualcuno che ancora ritorna, tutte le estati. Sono Pietro e la sorella Nina, orfani di madre, che cercano nei nonni e nel calore del popolo meridionale quello che da sempre è il vero concetto di famiglia.

Con la sua scrittura poetica e potente Catozzella ci racconta com’è difficile a volte capire la vita ed il suo strano percorso. Soprattutto guardandola attraverso gli occhi di un bambino.

Un senso di giustizia che fa a pugni con l’ignoranza e l’omertà che ancora oggi frenano la crescita di uomini e genti abituate a soffrire in silenzio. Pietro non capisce l’accanimento astioso verso coloro che di diverso hanno solo la pelle, verso chi cerca la felicità lontano dal proprio paese come fecero i propri genitori e tutti gli emigranti italiani. Ma non capisce nemmeno il perché la gente debba abbassare la testa verso soprusi che da sempre sono tollerati con impotenza.

Non è il solito libro che parla di razzismo e questione meridionale, è molto di più. Perché l’autore ci dipinge sentimenti e situazioni con grande ironia ma anche tantissima delicatezza e realismo.

Uno spaccato di storia italiana più che mai attuale, feroce e condivisibile.
Un libro molto bello, che consiglio non solo a voi ma anche a chi dovrebbe decidere di far leggere nelle scuole libri di spessore e attualità, basta Promessi sposi…

Genere: Narrativa, famiglia e razzismo

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi