Come fermare il tempo

da | 19 Feb 2019 | Libri

di Riccardo Vaccari

Come spiega la seconda di copertina, il libro di Matt Haig è una storia bellissima in cui riconoscersi, per piangere su tutto ciò che perdiamo e per rallegrarsi delle meraviglie della vita.

Tom, il nostro protagonista, ha una sindrome rara per cui invecchia molto lentamente. Ha vissuto in cinque secoli diversi e mantiene ancora il fisico di un uomo di mezza età. Lo so cosa state pensando, questa storia è troppo fantasy per i vostri gusti e forse non lo leggerete. Sbagliereste. Perché il libro è molto più profondo di quello che in realtà appare.

È un viaggio dentro la solitudine, nell’impossibilità di amare e cementare rapporti duraturi con coloro con cui vorremmo condividere la nostra vita.

Ma Tom ha ceduto. Si è innamorato ed ha messo in pericola la sua stessa famiglia in un’epoca dove la caccia alle streghe non era solo un modo di dire. Ora sente il peso del passato che lentamente sopprime ogni sua velleità di ricominciare. Ma l’amore non fa sconti, è nella natura delle cose. La storia era ed è una strada a senso unico.

Ci sono esperienze che abbiamo regalato a persone che poi abbiamo perduto, sogni svaniti che la solitudine non può che acuire. Bisogna però continuare a camminare in avanti, ma non si è obbligati a guardare sempre avanti. A volte ci si può semplicemente guardare intorno, senza paura, ed essere felici proprio li dove si è.

Ed allora Tom sceglierà di vivere, perché nei momenti traboccanti di vita il presente dura per sempre.

Genere: Narrativa sentimentale e un po’ fantasy

 

 

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi