Mosche, cavallette, scarafaggi e il Premio Nobel

da | 14 Mag 2019 | Libri

Di Riccardo Vaccari

Ditemi voi come si fa a lasciare sugli scaffali di una libreria un libro con un titolo del genere.

Ma soprattutto come si può non leggere l’ennesima perla narrativa di Luigi Garlando.  Dopo Falcone, il Che ed il grande Napoleone, questa volta il nostro giornalista ed autore milanese “prende di mira” nientemeno che la grandissima Rita Levi Montalcini. Lo fa raccontandoci una bellissima storia vera, quella di Luigi Aloe, braccio destro della grandissima scienziata.

Nato ad Amantea e cresciuto in una famiglia poverissima, alla morte del padre Luigi deve ben presto provvedere al fabbisogno familiare.
Muratore per necessità, a soli 17 anni emigra in Germania alla ricerca di uno stipendio più corposo. Ma è l’incontro con il filosofo Armando Rigobello a cambiargli la vita. Il quale dopo varie esperienze lavorative lo indirizza all’Università di Perugia e lo fa assumere come garzone di laboratorio, alle dipendenze di un ricercatore che cercava appunto un aiutante che si prendesse cura delle sua cavallette. Da qui spicca il volo verso l’America, fortemente voluto dalla Montalcini, impegnata nei suoi esperimenti con gli scarafaggi ed i suoi studi sul sistema nervoso.

Che dire, una storia che sembrerebbe una favola se non fosse vera.

La vicenda di un “muzzunaro” che grazie alla sua forza di volontà ed intelligenza si scoprì scienziato. Un uomo umile, sapientemente valorizzato in questo bellissimo romanzo biografico da Garlando.

Una storia che segue in parallelo la vita e le grandi scoperte in ambito scientifico della Montalcini, fino alla consacrazione del premio Nobel nel 1986.
Una lettura assolutamente consigliata, come tutte quelle di Luigi Garlando.

Genere: Narrativa, biografico

 

 

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi