5^ Domenica dopo Pentecoste

5 luglio 2020 – Anno A

Vangelo di Luca 9, 57-62

Commento di suor Graziella Curti, FMA

 

Gesù cammina. Lui è il Signore del viaggio. Nella sua breve vita ha macinato migliaia di chilometri. E non cammina solo. Ormai la gente lo segue ovunque. Questa volta, a tema del percorso, si annunciano tre chiamate vocazionali.

“Un tale”, potremmo essere ciascuno di noi, gli esprime un desiderio totalizzante “ti seguirò ovunque andrai”. È stato attratto dalla persona del Maestro, dalla sue parole di vita. È pronto a tutto pur di essere uno dei suoi. Ma Gesù lo richiama alla realtà. Il desiderio, il sogno ti danno le ali, tuttavia esiste una dimensione dura, una povertà radicale con cui fare i conti per chi vuole seguire da vicino il Maestro.
“Le volpi hanno le loro tane; gli uccelli i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo”.

L’ideale e il desiderio devono essere convalidati dal realismo di una vita donata. Ma Gesù non desiste dal chiamare alla sua sequela, alla scuola del Vangelo.

“Seguimi!” dice a un altro che cammina con lui e si sente attratto, ma chiede tempo. “Permetti a me che prima mi allontani per seppellire mio padre”. Impegno sacro, amore filiale, ma ancora una domanda che mostra un’attenzione alle proprie priorità rispetto a quelle dovute a Dio. E così un altro che cammina insieme: “Ti seguirò, ma prima lascia che vada a congedarmi con quelli di casa mia”. Il verbo al futuro “ti seguirò” contrasta con l’invito di Gesù al presente “Seguimi!”.

In controluce appaiono, nelle parole del Maestro, l’antica chiamata di Abramo ed Eliseo. L’aratro della propria vita va manovrato nel solco diritto della sequela, che s’identifica nel cammino di ogni giorno vissuto in amore. Alla luce di quel Volto che s’illumina su di noi e cammina con noi e la sua Chiesa, sentiamo pure la sua voce che supera i secoli e ci raggiunge nell’oggi e dà vita e senso al nostro quotidiano.

A noi la risposta. Umile, ma pronta e fiduciosa.

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi