“L’avete fatto a me”

Le FMA di Milano aprono “Casa Laura Vicuña”

Il Papa all’Angelus del 6 settembre 2015:

“Il dramma dei migranti scuota le coscienze: non basta dire ‘coraggio, pazienza!’ […] La speranza cristiana è combattiva, con la tenacia di chi va verso una meta sicura. […] Ogni parrocchia, ogni comunità religiosa, ogni monastero, ogni santuario d’Europa ospiti una famiglia, incominciando dalla mia diocesi di Roma”.

La Madre, Suor Yvonne Reungoat, con lettera all’Istituto dell’8 settembre 2015:

“Vi invito a trovare una modalità di coordinamento per agire in sinergia e mettervi in contatto con persone e autorità competenti. Tutto ci stimola a porre gesti concreti per accogliere una famiglia di migranti o minori non accompagnati, giovani, mamme con bambini. I poveri non possono aspettare! Gesù ci rassicura: «In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me» (Mt 25,40”).

Ci siamo subito attivate. L’Ispettrice, Suor Maria Teresa Cocco, raggiunta da una telefonata di Mons. Paolo Martinelli, uno dei Vescovi ausiliari della Diocesi di Milano, ci ha interpellate in merito. In una zona “periferica” del nostro caseggiato di Via Bonvesin c’era uno spazio da tempo disabitato: l’alloggio del Cappellano residente.

Raduno straordinario di Consiglio, richiesta di parere alla Comunità… tutte d’accordo con entusiasmo: “Ritocchiamo, aggiorniamo quello spazio, rendiamolo separato da quello comunitario (bastava murare una porta) e offriamolo alla Caritas diocesana, collegata al Comune di Milano e alla Prefettura, per l’accoglienza di qualche migrante: famiglia? Persone singole? Giovani donne?”

Il VIDES ispettoriale ci ha devoluto 4.500€, il provento del 5 per mille dell’anno 2013, più alcuni strumenti necessari ad un alloggio, l’associazione Auxilium 1.000€, la Caritas Parrocchiale arredi e biancheria, alcune Suore della Comunità il lavoro di preparazione, e finalmente, il 22 gennaio, dopo mesi di contatti, pratiche burocratiche espletate dalla Caritas, firma del comodato gratuito, attesa,… sono arrivate quattro giovani africane accompagnate dalla loro “tutor” del centro di accoglienza.

Abbiamo concluso che ce le mandava Laura Vicuña, la piccola migrante… e abbiamo denominato “Casa Laura Vicuña” l’appartamento che le accoglie e che dà loro la possibilità di iniziare una vita più autonoma.

Hanno lo status di rifugiate, sono contente di essere vicine a noi e noi siamo contentissime di aver loro potuto offrire un ambiente accogliente e sicuro. Data la difficoltà della lingua, possiamo ancora comunicare poco, ma il linguaggio del cuore tutti lo capiscono.
Ci dà molta gioia, soprattutto, l’aver obbedito al Vangelo.

per la Comunità “Maria Ausiliatrice” di Milano
Suor Maria Vanda Penna

Buon Natale 2020!

Nulla di romantico: costretti a mettersi in viaggio quando Maria avrebbe bisogno di riposo; locande piene quando ci sarebbe bisogno di un posto caldo ed accogliente dove accogliere il Bambino; notte, freddo, grotta per un evento degno del luogo migliore del mondo per...

Proposte “non” parrocchiali

Di don Andrea Lonardo   Tanti dichiarano che la parrocchia è finita e poi cosa fanno? Continuano a proporre ricette sulla parrocchia e sull’Iniziazione cristiana. Tanti pastoralisti continuano a ripetere lo slogan che la “civiltà parrocchiale” è finita e poi...

Scuola. Salvare il rientro

Cresce il desiderio di studenti e famiglie di tornare alla didattica in presenza. I nodi da sciogliere sono noti. Ma servono criteri adeguati e non centralistici Di Ezio Delfino   Il desiderio degli studenti e l’attesa delle famiglie di tornare a un regolare...

La parte migliore

Di Annalisa Teggi   È morta sabato 12 dicembre, dopo essere stata investita nel tardo pomeriggio: Suor Maria Assunta Porcu era in bicicletta e stava portando un pasto caldo a un senzatetto la cui storia si era presa a cuore. In periferia a Milano Aveva 63 anni e...

Un Arcivescovo “dal basso”

Don Mimmo Battaglia nuovo arcivescovo di Napoli Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Napoli (Italia) del cardinale Crescenzio Sepe. Il nuovo Arcivescovo Metropolita di Napoli è Mons. Domenico Battaglia. Don...

“Fano” e il poster della Strenna 2021

Il celebre disegnatore spagnolo Patxi Velasco Fano – in arte, semplicemente “Fano” – già autore del poster della Strenna del Rettor Maggiore per il 2018, è da anni legato da vincoli di stima e amicizia alla Famiglia Salesiana. Saputo che il motto della Strenna per il...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi