Serata al museo

da | 6 Set 2016 | Educatori e docenti

Serata al museo: sogno o son desto?

Non so se sogno o se son desto, non so se funziona o è fermo da allora, ma quell’orologio mi invita ad entrare in una città gremita di persone e vado a sbattere contro figure che con I loro dipinti mi vengono incontro, mi salutano, ognuno mi racconta la sua storia, le sue emozioni, i sentimenti e i ri-sentimenti. Cosi sono accolta nella Pinacoteca di Brera. Mantegna con il Cristo morto, il Bellini con la Pietà, i ritratti di illustri personalità che allora come adesso vogliono sfidare il tempo e rimanere “in memoria” sempre. Mi accolgono il Tiziano, Lorenzo Lotto, Jacopo Bassano, Paolo Veronese e Jacopo Tintoretto, Picasso, il Caravaggio con I suoi personaggi semplici, ma che emanano saggezza, esperienza e forza nell’affrontare il giorno che viene. Quando I quadri mi rapiscono taccion le voci per fare urlare la bellezza e lo stupore di un’epoca passata, tramandata e non persa ma arricchita da una devozione cristiana e da una spiritualità vera, viva che serviva loro per vivere. Solo un artista può contemplare l’uomo, il creato e il suo creatore.

Suor Elisa Carminati

Per tutti i giovedì sera d’estate, fino al 29 settembre, la Pinacoteca di Brera sarà aperta fino alle 22.15 con chiusura della biglietteria alle ore 21.40. Il costo del biglietto sarà di 2 euro a partire dalle 18. 00
Sarà possibile ammirare il nuovo ri-allestimento delle sale della Pinacoteca e, fino al 25 settembre, il secondo dialogo Attorno a Mantegna.

 

brera2

brera1

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni il precursore – Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 22, 34-40 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   L’imperativo dell’amore percorre come un filo rosso le letture di questa V domenica dopo il Martirio di S....

26^ Domenica del Tempo Ordinario

26^ Domenica del tempo ordinario - Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 21, 28-31 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Un uomo aveva due figli… Sono due i modi in cui possiamo rispondere a Dio: con il sì, oppure con il no. La parabola che abbiamo ascoltato...

La terra va contemplata e protetta

Francesco prosegue il ciclo di catechesi nel periodo di pandemia riaffermando che “chi vive per sfruttare la natura, finisce per sfruttare la gente”, mentre compito di tutti è custodire il creato “per dare un futuro alle nuove generazioni” Di Adriana Masotti  ...

Le FMA vicine al popolo libanese

Le FMA e le Comunità Educanti dell’Ispettoria del Medio Oriente (MOR) sono vicine alla popolazione libanese colpita dalle esplosioni al porto di Beirut.   (Libano). Il 4 agosto 2020 la zona portuale di Beirut è stata colpita da più esplosioni che hanno distrutto...

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi