Questa recensione di Matteo Pirovano ci fa riflettere sull’importanza di decidere, e non subire, la persuasione dei media.

Sconsigliato ai bambini per la troppa e troppo brutale violenza, scempio cinematografico sconsigliatissimo ai più.

 

Titolo Originale: Batman vs Superman: Dawn of Justice
Regia:
Zack Snyder
Cast:
Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Laurece Fishburne e Jeremy Irons

Casa di Produzione: Warner Bros.
Target: PreAdo / Ado

Non trovo nemmeno una citazione degna di aprire questa recensione nello scempio cinematografico che Batman vs Superman rappresenta.

Se già Man of Steel, scorso film stand-alone dedicato a Superman sempre diretto da Snyder, era stato piuttosto terribile e visivamente caotico, Batman vs Superman riesce a rifare lo stesso errore, aggiungendo più personaggi, più punti discutibili e più violenza.

Il film che deve fare d’apertura all’universo condiviso della DC Comics (che porterà alla Justice League, ovvero una sorta di “Avengers” con Batman e Superman al posto di Iron Man e Captain America…) è un fiasco su tutta la linea – a mio parere, e il crollo degli incassi lo dimostra – per tre enormi motivi: il totale distacco dai fumetti d’origine, l’eccessiva violenza (sia fisica, sia psicologica) e il caos della narrazione.

Per quello che riguarda quest’ultimo punto, è emblematica la scena dell’inseguimento con la Batmobile: a momenti non si capisce quale auto sia dietro e quale sia davanti. Assurdo.

E per non parlare delle visioni/incubi di Wayne…

Per quello che riguarda i comics d’origine, si è tanto criticato Iron Man 3 che “snaturava” il Mandarino, è vero (anche se poi con il cortometraggio All Hail the King anche il Mandarino è stato rimesso “al suo posto”), ma qui siamo di fronte a un vero e proprio affronto al fumetto.

Batman è stato trasformato in una macchina da guerra ignobile (è vero che in qualche fumetto l’uomo pipistrello uccide, ma non con tutta questa foga. Qui a momenti non sembra nemmeno il “buono”!), Superman stesso è snaturato, Luthor è poco più di un ragazzino, con la chioma che contraddistingueva il Joker di Ledger e una psicosi simile alla sua (un tentato omaggio mal riuscito?), e per non parlare delle origini di Doomsday.

E poi la disparità di anni. Affleck interpreta un Batman “vecchio”, ma al suo fianco ha un Alfred piuttosto giovane e prima o poi andrà allo scontro col giovanissimo e punk Joker di Jared Leto.

Dico, stiamo scherzando?

Ma andiamo a vedere la trama… [NO SPOILER, tanto i trailer hanno già spoilerato quasi tutto] Una trama politica sul regolamentare l’agire di Superman brutalmente copiata da Civil War e poi altrettanto brutalmente lasciata in sospeso nel primo atto, lo scontro del titolo non avviene se non dopo un’ora e mezza almeno e dura una decina di minuti scarsi (e senza nessuna motivazione solida, o inerente il fumetto d’origine, tra l’altro – diciamo una battaglia centrale tranquillamente paragonabile allo scontro Hulk/Hulkbuster di Avengers: Age of Ultron)… e poi? Uniamo un altro fumetto a caso, creiamo un Doomsday in laboratorio, facciamo apparire Wonder Woman e facciamo un finale col botto, francamente evitabile in mille modi.

Batman vs Superman è un film pieno di buchi di scrittura. Pieno zeppo.

Funziona se non ci si pone nessuna domanda. Nel momento in cui mi chiedo un “perché?” l’impalcatura crolla fragorosamente.

L’unica cosa che si salva è il personaggio di Wonder Woman. Anche lei non c’entrava niente coi fumetti d’origine, lo so, ma almeno è stata inserita in modo accettabile e caratterizzata bene da Gal Gadot.

L’unica cosa per cui mi dispiace che questo film sia venuto così male è per l’inevitabile (anche se probabilmente ingiusto) paragone con Captain America: Civil War, quando quest’ultimo uscirà nelle nostre sale tra circa un mese.

Già lo scontro del titolo (Batman contro Superman qui, Iron Man contro Captain America là) poteva rimandare ad analogie, ma per di più la “struttura” di Batman vs Superman in qualche modo “rubata” al Civil War fumettistico – trama politica in primis – rischierà di far sembrare il film Marvel una scopiazzata di questo, quando invece è il contrario.

Concludendo, per quanto mi riguarda, Batman vs Superman: Dawn of Justice è sicuramente uno dei peggiori cinecomic degli ultimi anni e – se questo doveva servire da incentivo per seguire tutto l’iter di casa DC – non credo che andrò più a vedere altri film di supereroi della DC.

Matteo Pirovano

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi