Che Madre, Maria!

da | 24 Mag 2016 | La buona parola

Alcune rappresentazioni artistiche ci mostrano la Madonna che non porta Gesù bambino rannicchiato su di Lei, ma rivolto, teso e donato all’umanità. È l’immagine di Maria Ausiliatrice che offre Gesù al mondo e il mondo a Gesù.

TLorenzone_MariaAusiliatrice-1200

Ciascuno di noi può immaginare di essere Gesù tra le braccia di Maria. Ella ha per noi le stesse cure che ha avuto per Lui! Quanto furono intensi gli sguardi di Maria verso il suo piccolo Gesù? Quanto furono commoventi i baci, le carezze e gli abbracci di Maria verso il suo piccolo Gesù? Quanto furono dolci per Maria il suo pianto e il suo riso? Come madre amorosa è stata presente in tutti i momenti fondamentali della vita del Figlio e della Chiesa nascente. Non ha detto molte parole, ma ognuna di queste ha un grande peso per l’economia della salvezza.

Maria, infatti, ci insegna la saggezza, la concretezza, il servizio, la capacità di attendere, la speranza, il coraggio, l’umiltà, la fiducia, la carità. Il suo cuore è uno scrigno che conserva tutti questi doni e molti altri, dischiuso per noi sotto la Croce che ne è stata la chiave.

Stare all’ombra di Dio vuol dire essere sotto la sua protezione, cullati, coccolati, curati, resi forti!

Come Maria possiamo trovare rifugio sotto le ali dell’Altissimo e, guardando a Lei, il nostro cuore può essere una mangiatoia accogliente perché Gesù nasca in noi e da noi sia donato al mondo.

Ma c’è di più!

La Madonna, Vergine gloriosa e benedetta, ci copre con il suo manto e sotto la Sua protezione noi possiamo trovare riparo. I Santi hanno avuto una devozione speciale per la Madonna e i loro pensieri la esprimono ampiamente come questo del Santo Curato d’Ars: «La santissima Vergine fa da mediatrice tra suo Figlio e noi. Malgrado il nostro essere peccatori, è piena di tenerezza e di compassione per noi. Il figlio che è costato più lacrime alla madre non è forse quello che le sta più a cuore? Una madre non si prende forse cura sempre del più debole e del più indifeso?». Seguiamo la strada dei Santi, mettiamoci alla scuola di Maria, amiamo Gesù nei Sacramenti, nella Parola, nella Chiesa, nel prossimo. Impariamo la riservatezza, la sobrietà e soprattutto il silenzio meditativo e fecondo in una società del rumore, del pettegolezzo, del gossip, delle vane parole.

Marco Pappalardo: vinonuovo.it

1^ Domenica dopo la Dedicazione

1^ Domenica dopo la Dedicazione – Anno A Vangelo di Luca, 24,44-49° Comento di suor Beatrice Schullern, FMA   In questa Giornata Missionaria Diocesana, la liturgia offre alla nostra meditazione le parole di Gesù agli undici riuniti nel cenacolo. Il sepolcro...

30^ Domenica del Tempo Ordinario

30^ Domenica del Tempo Ordinario – Anno A Vangelo di Matteo, 22,34-40 Commento di suor Silvia Testa, FMA   Nello studio della Legge, quindi della Torah, i rabbini avevano individuato 613 precetti, un lungo elenco di norme da rispettare. Nelle scuole teologiche...

A scuola per essere felici

L’Assemblea CIOFS/Scuola elabora un Manifesto per esprimere l’identità della Scuola Salesiana delle Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia.   Il 10 ottobre 2020, il Direttivo Nazionale del Centro Italiano Opere Femminili Salesiane/Scuola (CIOFS/Scuola) si è radunato a...

Un Webinar sull’Enciclica “Fratelli tutti”

Il 9 ottobre 2020 si è svolto un webinar sull’Enciclica Fratelli tutti di Papa Francesco, promosso dall’Unione Superiori Maggiori d’Italia (USMI) e dalla Conferenza Italiana Superiori Maggiori (CISM).   Madre Yvonne Reungoat, Madre Generale delle Figlie di Maria...

Papa Francesco al TED

La crisi climatica globale ci richiederà di trasformare il modo in cui agiamo, afferma Sua Santità Papa Francesco. Tenendo un TED Talk dalla Città del Vaticano, propone tre linee di azione per affrontare i crescenti problemi ambientali del mondo e le disuguaglianze...

Ripartiamo dalle relazioni

Di Mauro Magatti e Chiara Giaccardi   La risposta alla pandemia del Covid-19 — una reazione pressoché mondiale, pur con qualche significativa eccezione — è stata il lockdown. Abbiamo fatto la cosa migliore? C’è chi dice sì e c’è chi dice no. Però, la domanda...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi