Molte delle cose che utilizziamo ogni giorno sono dovute all’ingegno femminile

1. Il WiFi

La magia di collegarci al mondo in modalità wireless si deve all’attrice Hedy Lamarr, che si era stancata di Hollywood e decise di compiere una serie di esperimenti insieme al compositore George Antheil per aiutare gli Alleati nella II Guerra Mondiale a comunicare in modo segreto, riuscendo a concepire lo spettro esteso a salto di frequenza che avrebbe poi dato luogo alla tecnologia WiFi e Bluetooth.

 2. I filtri per il caffè

Ogni mattina dovete ringraziare Melitta Bentz per il fatto di potervi prendere un caffè ben filtrato e senza grumi. Questa casalinga tedesca stanca del sapore amaro e della consistenza del suo caffè creò un filtro con carta assorbente e una piccolo recipiente di ottone, idea che brevettò nel 1908.

 

 

3. La siringa moderna

Nel 1899 l’infermiera Letitia Geer progettò la prima siringa ipodermica che poteva essere maneggiata con una sola mano. Non è che ci faccia impazzire l’idea di essere punti, ma a volte è un male necessario, e questa riprogettazione ha fatto una grande differenza nel mondo medico. Immaginate una persona diabetica che deve sempre dipendere da qualcuno per potersi iniettare l’insulina?

 

4. I pannolini usa e getta

Se siete madri, sapete che può essere stata solo una donna a ideare i pannolini usa e getta per evitare il compito non troppo piacevole di lavarli. Marion Donovan fabbricò dei pannolini impermeabili ispirandosi alle sue tende da doccia e li brevettò nel 1951. All’inizio gli uomini proprietari delle fabbriche non videro l’utilità né la necessità di diffondere questa invenzione (sappiamo bene chi era che cambiava i pannolini o lavava i vestiti dei bambini), ma nel 1961 un imprenditore di nome Victor Mills ha colto l’idea della Donovan e ha fondato la Pampers.

 

5. La lavastoviglie

Se avete la fortuna di avere questa macchina magica in cui i piatti si lavano (quasi) da soli, sapete che dovete ringraziare Josephine Cochrane, che l’ha ideata nel 1887. Quando venne presentata, molti hotel e ristoranti la richiesero, ma poi divenne popolare anche nelle case private e ha reso la nostra vita più facile (e le nostre mani meno rovinate).

6. Il riscaldamento centrale

Stanche di andare da una stanza all’altra in pieno inverno per mantenere calda la casa o dei camini? Alice Parker ha ideato un sistema di riscaldamento centrale che si alimentava a gas naturale nel 1919. Anche se il suo progetto non è mai stato realizzato, ha ispirato i sistemi di riscaldamento centrale attuali.

 7. Il Monopoli

Questo famoso gioco da tavolo venne inventato nel 1904 da Elizabeth Magie, che lo chiamò The Landlord’s Game (Il Gioco dei Proprietari) perché era una critica alle ingiustizie del capitalismo. L’aspetto ironico è che un uomo, Charles Darrow, le rubò l’invenzione 30 anni dopo e vendette l’idea alla Parker Brothers.

8. Il frigorifero elettrico

Florence Parpart ha ideato il primo frigorifero moderno nel 1914, cambiando totalmente il modo di conservare i cibi, e quindi la cucina in generale. In precedenza aveva registrato anche un brevetto per una macchina per pulire le strade che vendette in varie città degli Stati Uniti.

9. I giubbotti salvagente

Nel 1882 Maria Beasley si chiese perché negli incidenti nautici dovesse morire tanta gente, e quindi ha ideato i giubbotti salvagenti (anche se poi purtroppo si sono verificate comunque tragedie come quella del Titanic). La sua fortuna è giunta tuttavia con un’altra invenzione: un sistema automatizzato per fabbricare barili in cui si immagazzinavano vino e vari tipi di alimenti.

10. Le scale antincendio

Un’altra donna che ha salvato migliaia di persone con il suo ingegno è stata Anna Connelly, che nel 1887 ha brevettato le scale metalliche addossate agli edifici che servono per fuggire in caso di fuoco ma anche per altri tipi di emergenze.

Fonte: Adriana Bello – aleteia.it