Appuntamento Mondiale Giovani della Pace a Napoli

da | 11 Nov 2014 | Giovani

LETTERA ALLA COSCIENZA

A Napoli, alla festa di S. Francesco, a Napoli, si sono radunati 40 mila giovani che si battono per la pace. Quel giorno è stata scritta una lettera che vuole parlare al cuore e nasce dall’incontro con la sofferenza. È il grido dei giovani che hanno perso fiducia nelle istituzioni. Nasce dal pianto di chi ha paura di vivere in una società senza più ideali e valori condivisi.

Il 4 ottobre il popolo della pace riunito in piazza del plebiscito, a Napoli, era fatto da quei piccoli che abitano le periferie a cui si rivolge spesso Papa Francesco. C’erano madri che hanno perso i figli senza rinunciare alla speranza; c’erano ex bambini di strada che hanno saputo riprendersi in mano la vita; giovani che hanno avuto il coraggio di uscire da giri infami, dalla droga, dalla criminalità; giovani che hanno saputo dare un volto al loro impegno lì dove sono, in famiglia, a scuola, nel mondo del lavoro.

Da quell’assemblea è stata lanciata la “ Lettera alla Coscienza” dell’umanità perché superi l’indifferenza e operi per il bene comune. Ernesto Olivero, fondatore del SERMIG (Servizio Missionario Giovanile), che da decenni anima la bandiera mondiale della Pace, ha indicato un compito urgentissimo che è possibile assolvere solo se si procede insieme.

“La coscienza ci chiede l’istituzione di un’Onu rinnovata e credibile che garantisca i diritti umani, le libertà religiose e politiche, che tuteli le minoranze, che bandisca l’uso delle armi, che abbia l’autorità morale di fermare le guerre perché si è preoccupata fin dall’inizio di rimediare alle ingiustizie e ai danni provocati dai dittatori di turno, attraverso la diplomazia e dove necessario con un contingente di pace.

Non è un sogno. Io ci credo. Per questo mi rivolgo alla coscienza degli assopiti, a chi è convinto che darsi da fare non serva a nulla. Il mondo si può cambiare!

Potete trovare il seguito della lettera e il video che sintetizza il “ mondiale dei giovani per la pace” sul sito: www.sermig.org

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi