Un Vangelo al femminile

da | 2 Set 2015 | Genitori

I Vangeli tradotti da quattro bibliste!

“In virtù del loro genio femminile, le teologhe possono rilevare, per il beneficio di tutti, certi aspetti inesplorati dell’insondabile mistero di Cristo” (Papa Francesco)

Sono state le parole con cui papa Francesco ha salutato la pubblicazione dei Vangeli per l’editore Ancora interamente tradotti, commentati e curati da quattro bibliste. Un Vangelo al femminile, insomma.

Le quattro bibliste sono Rosalba Manes (Matteo), Annalisa Guida (Marco), Rosanna Virgili (Luca) e Marida Nicolaci (Giovanni).

La traduzione del testo originale è stata resa in una lingua italiana fluente e suggestiva, per restituire la sorprendente ricchezza del linguaggio evangelico. Il commento è fondato su un’accurata analisi del testo, arricchita da sensibilità e intuizione femminili e con particolare attenzione – nei commenti e nel saggio conclusivo – alla presenza straordinariamente decisiva delle donne nel racconto evangelico.

Con il Concilio Vaticano II, la restituzione della Bibbia al popolo di Dio ha contemplato anche i religiosi e i laici, e quindi le donne, permettendo loro di accostarsi agli studi esegetici e più in generale a quelli teologici negli istituti di formazione accademica, come le università pontificie e le facoltà teologiche.
Finalmente la donne “prendono la Parola” nella Chiesa, novità destinata a generare cambiamenti nella Chiesa cattolica e anche nelle società dove essa vive”, sottolinea la Virgili.

Il testo delle quattro teologhe presenta delle importanti novità a livello sia di traduzione che di commento. Quanto al primo aspetto, si evidenzia una resa del sottostante testo originario greco in una lingua italiana corrente e comprensibile a tutti, evocativa di esperienze che il lettore può spontaneamente confrontare con le proprie, ma anche attenta a rendere con massima fedeltà, competenza e arte la ricchezza del linguaggio evangelico, dalle sue arcate narrative alle pieghe più sottili delle sue antiche parole.
Come fil rouge, l’intenzione di far emergere la bellezza della narrazione evangelica, la sua organicità letteraria e la forza del messaggio della fede cristiana.

Sulla necessità che la Chiesa esca verso le periferie, quest’opera può essere interpretata come un atto di “uscita”, visto che i suoi destinatari sono certamente i cristiani, cattolici, ma anche i diversi credenti e i non credenti, gli agnostici, gli atei. Il testo “vuole aprire una finestra su quella periferia stupenda che è lo spaccato del Vangelo stesso. Periferia che parla alle periferie.
Questo impatto vuole essere promosso da una terza ‘periferia’: quella delle donne nella Chiesa

Visita il sito:

www.vangelialfemminile.com

Quel cuore umano capace di azioni straordinarie

don Angel Fernandez Artime   «Salesiano è sinonimo di vivere per gli altri. È così che li conosciamo qui. È così che sono. È così che vivono». Miei fedeli amici, lettori del Bollettino Salesiano, vi scrivo con il cuore emozionato da ciò che ho vissuto durante la...

Etica digitale

di Giada Aquilino   Parole scelte con cura, considerando sempre che hanno conseguenze e senza dimenticare che i social media sono luoghi virtuali, ma che le persone che vi si incontrano sono reali. Alla luce di tale riflessione Cube Radio, l’emittente accademica...

Quaresima. Un viaggio di ritorno a Dio

Papa Francesco celebra la Santa Messa con Rito di benedizione e imposizione delle Ceneri all’Altare della Cattedra della Basilica di San Pietro. Una messa mattutina, pochi fedeli, distanziamento sociale e nuove regole per l'imposizione delle Ceneri a causa...

Senza mezzi termini… Ma con speranza

di Andrea Miccichè   Un capitolo scritto senza mezzi termini, una diagnosi implacabile, una certificazione del disastro: le considerazioni dell’enciclica Fratelli tutti, che vanno sotto il titolo Le ombre di un mondo chiuso non lasciano dubbi sulla gravità della...

Il potere della musica

Di Riccardo Deponti   La musica è note, melodie, a volte parole. Ma soprattutto emozioni. Ma non solo. C'è qualcosa che non mi riesco a spiegare. Qualcosa di misterioso, forte, unico. L'altra sera, finito la cena, stavamo parlando a tavola quando mio papà ci ha...

La catastrofe educativa

Di Sara De Carli   «Assistiamo a una sorta di “catastrofe educativa”, davanti alla quale non si può rimanere inerti, per il bene delle future generazioni e dell’intera società», ha detto il Papa agli ambasciatori. Il commento di Ivo Lizzola: «Educare è un...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi