Provo a contare le stelle (senza possederle)

da | 24 Ott 2017 | Giovani

Faccio il lavoro più bello del mondo, almeno per me.

Parto da questo presupposto. Lo faccio in un tempo diverso rispetto a quello in cui sono stato uno studente. Un mondo in cui le informazioni corrono veloci sulla rete, le relazioni si ramificano fino a perdersi e dove a volte ci si confonde come sbagliando la via che stavi cercando tra le strade della tua città. Un mondo popolato da tutti, giovani in primis.
Da qualche settimana ho cominciato a rileggere uno dei racconti più belli, intensi, geniali che ho avuto la fortuna di apprezzare (la “materia” è immensa e in tal senso mi reputo sempre uno studente): Il piccolo principe.

Lo sto rileggendo con i miei ragazzi e sto imparando tanto anch’io. Sto pian piano rivalutando persino esperienze che prima ritenevo negative.

Forse perché in passato le guardavo con gli occhi e non col cuore. Sede dell’anima per gli antichi egizi (la “pesatura del cuore” del dio Anubi di scolastica memoria), il cuore è sempre stato d’ispirazione a poeti, scrittori, cantautori, pittori, musicisti. Il cuore é la lente d’ingrandimento che aiuta a scorgere l’essenziale, che è invisibile agli occhi. Ultimamente condivido in rete (Facebook, YouTube, Instagram, Twitter) le mie esperienze didattiche, religiose, culturali e personali non per vanto o auto celebrazione. Non mi interessa, non ci guadagno nulla. Eppure mi sono arrivate proposte di tutti i tipi. Le condivido, in un mondo dove non si fa “niente per niente”, per dare l’esempio ai miei studenti. Per far comprendere loro che ci sono “persone grandi che [non] amano le cifre”, che si interessano “al suono della voce” del proprio prossimo, che non “contano le stelle” solo per possederle, amministrarle, contarle e ricontarle.

Per dimostrare loro che “le persone grandi [non] sono proprio [tutte] stravaganti.”

Prof. Angelo Bertolone

religionhour.blogspot.it

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi