Dai qualità a questo anno

da | 15 Gen 2019 | Giovani

di Sara Manzardo

Quest’anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto, che più concreto non si può.
Quest’anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

Il miglior modo per iniziare bene un nuovo anno è quello di non fare buoni propositi. O meglio, di non fare propositi irrealizzabili, con il solo scopo di dare una svolta apparente alla propria vita e alla propria routine, dimenticando che senza una motivazione valida e di vitale importanza possiamo diventare eroi per qualche istante, ma forse non felici.

Quello che ci muove, quello che ci fa cambiare vita, quello che “ci converte” – nel senso letterale che significa “cambiare direzione”- non è il sentito dire, non è un’idea astratta, non è una moda da seguire, non è il “me l’ha detto lui”.

Ciò che veramente dà un senso alla tua decisione di cambiare vita e di abbandonare un comportamento, uno stile, un modo di pensare e di agire, è la consapevolezza che ciò per cui cambi è decisamente e sicuramente migliore di ciò che lasci. Finché non scopri quella cosa per cui vale la pena vivere e cambiare strada, ogni buon proposito, anche il migliore, resterà l’ennesimo eroico tentativo non proprio riuscito a cui ripensare a fine anno.

La motivazione migliore è questa: scoprire quella chiave che ti rende felice, e la felicità – quella vera – lo sai bene che non ha consistenza se non comprende gli affetti, l’amore, la tua interiorità.

Ecco allora la proposta: quest’anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto, che più concreto non si può.

Quest’anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

Parti dalla tua relazione con le persone più vicine a te, con quelle che vanno male e con quelle che comunque potrebbero andare meglio. Parti dall’accorgerti di chi ti vive accanto, dal fare più attenzione a chi incontri di sfuggita.

Fai caso all’imprevisto, che ha sempre un volto e una storia e che non entra mai per caso nella tua vita.

Quest’anno parti da quelle relazioni ferite che ti pesano più di tutte, da ciò che dai per scontato, dalla tua incapacità di chiedere scusa, dalla tua abitudine a stare con l’altro solo perché ne hai bisogno. Impara a capire che ci si può accorgere di aver bisogno di qualcuno perché lo si ama realmente, non si può credere di amare qualcuno solo perché si ha bisogno di quella persona.

Parti dalle relazioni frivole, dai legami di facciata, dai tornaconto, dalle amicizie che non ti fanno andare avanti. Impara a capire che una relazione che non fa bene a te e non fa bene all’altro è una relazione tossica, che non potrà mai renderti felice.

Se sei sposato o fidanzato, parti dalla tua relazione con la persona che ami e che hai scelto, perché è lì che si gioca tutto. Fai la scelta coraggiosa e vincente di prendere decisioni, di fare strada insieme, di non chiudervi a riccio su di voi.

Impara a dire grazie perché l’altro è benedizione per te.

E parti dalla tua relazione con Dio. Soprattutto se pensi che non ci sia alcuna relazione tra te e Dio, soprattutto se sai che fai fatica a credere e senti una lontananza tra la tua vita e chi l’ha creata. Parti dalla consapevolezza che con Dio puoi avere una relazione, qualsiasi sia la tua storia, qualsiasi sia la tua situazione oggi. Un Dio che ti ha messo nel cuore il desiderio di non vivere da solitario, non vuole lasciarti solo nella tua interiorità: scopri chi è per te, abbi il coraggio di sentirti amato così come sei.

E se anche non credi che i miracoli possano accadere, impara ad accorgerti, quest’anno, del miracolo che è la tua vita. Parti da qui.

Quel cuore umano capace di azioni straordinarie

don Angel Fernandez Artime   «Salesiano è sinonimo di vivere per gli altri. È così che li conosciamo qui. È così che sono. È così che vivono». Miei fedeli amici, lettori del Bollettino Salesiano, vi scrivo con il cuore emozionato da ciò che ho vissuto durante la...

Etica digitale

di Giada Aquilino   Parole scelte con cura, considerando sempre che hanno conseguenze e senza dimenticare che i social media sono luoghi virtuali, ma che le persone che vi si incontrano sono reali. Alla luce di tale riflessione Cube Radio, l’emittente accademica...

Quaresima. Un viaggio di ritorno a Dio

Papa Francesco celebra la Santa Messa con Rito di benedizione e imposizione delle Ceneri all’Altare della Cattedra della Basilica di San Pietro. Una messa mattutina, pochi fedeli, distanziamento sociale e nuove regole per l'imposizione delle Ceneri a causa...

Senza mezzi termini… Ma con speranza

di Andrea Miccichè   Un capitolo scritto senza mezzi termini, una diagnosi implacabile, una certificazione del disastro: le considerazioni dell’enciclica Fratelli tutti, che vanno sotto il titolo Le ombre di un mondo chiuso non lasciano dubbi sulla gravità della...

Il potere della musica

Di Riccardo Deponti   La musica è note, melodie, a volte parole. Ma soprattutto emozioni. Ma non solo. C'è qualcosa che non mi riesco a spiegare. Qualcosa di misterioso, forte, unico. L'altra sera, finito la cena, stavamo parlando a tavola quando mio papà ci ha...

La catastrofe educativa

Di Sara De Carli   «Assistiamo a una sorta di “catastrofe educativa”, davanti alla quale non si può rimanere inerti, per il bene delle future generazioni e dell’intera società», ha detto il Papa agli ambasciatori. Il commento di Ivo Lizzola: «Educare è un...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi