I Salesiani a Malta fanno la loro parte

da | 15 Gen 2019 | Genitori

I Salesiani a Malta a sostegno delle navi delle ONG per il soccorso dei migranti

“Da parecchi giorni 49 persone salvate nel Mare Mediterraneo sono a bordo di due navi di ONG, in cerca di un porto sicuro dove sbarcare. Rivolgo un accorato appello ai Leader europei, perché dimostrino concreta solidarietà nei confronti di queste persone”.

Con queste parole Papa Francesco ha ricordato dopo la recita dell’Angelus di domenica 6 gennaio la necessità di essere accoglienti nei confronti dei migranti.

I Salesiani di Malta, per quel che possono, fanno la loro parte.

Dalla settimana precedente il Natale 49 migranti sono rimasti bloccati su due navi di salvataggio di proprietà di Organizzazioni Non Governative (ONG) attive nel Mediterraneo centrale. Le navi non erano in grado di attraccare in nessun porto a causa della diversa interpretazione che i governi dell’Unione Europea danno al Diritto del Mare in materia di aiuto ai migranti in difficoltà e per le differenze e diffidenze politiche all’interno dell’Unione Europea.

Venerdì 4 gennaio, due imbarcazioni sono salpate da Malta per portare rifornimenti alle due navi con a bordo i migranti e per traghettarvi diversi parlamentari tedeschi, parlamentari europei, un rappresentante ecclesiastico e un nuovo equipaggio.

Impossibilitati ad aiutare direttamente i migranti, i Salesiani di Malta si sono comunque offerti di ospitare i 16 membri dell’equipaggio, formato per la maggior parte da marinai tedeschi ormai esausti per la lunga attesa, avendo trascorso quasi quattro settimane in missione di salvataggio in mare.

“Le nostre preghiere accompagnano coloro che sono ancora a bordo, mentre chiediamo un’azione umanitaria a favore di coloro che hanno rischiato tutto per salvare la loro vita e le loro famiglie fuggendo dai loro Paesi d’origine e dalla Libia” concludono i Salesiani di Malta.

Fonte: Infoans

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi