1^ Domenica dopo la Dedicazione

1^ Domenica dopo la Dedicazione – Anno A

Vangelo di Luca, 24,44-49°

Comento di suor Beatrice Schullern, FMA

 

In questa Giornata Missionaria Diocesana, la liturgia offre alla nostra meditazione le parole di Gesù agli undici riuniti nel cenacolo. Il sepolcro vuoto, l’apparizione degli angeli alle donne, l’incontro con i due discepoli di Emmaus e l’apparizione a Pietro sono per loro motivo di stupore e incredulità. Faticano a comprendere che Gesù è vivo, che ha sconfitto la morte e che sta alla destra del Padre. Ecco allora che il Risorto appare loro, mostrando mani e piedi, facendosi vedere come una persona in carne ed ossa e mangia una porzione di pesce insieme a loro. Eppure non capiscono ancora. Senza l’intelligenza delle scritture il discepolo può trovarsi accanto al Signore senza riconoscere chi Egli sia. Comprendere le scritture significa capire che esse parlano di Lui, e che soprattutto Egli doveva patire per risorgere dai morti (Lc 24, 46). Per questo Gesù “aprì loro la mente” (Lc 24, 45), come aveva fatto con i discepoli di Emmaus (Lc 24, 27).

“La missione, la ‘Chiesa in uscita’ non sono un programma, una intenzione da realizzare per sforzo di volontà. È Cristo che fa uscire la Chiesa da se stessa. Nella missione di annunciare il Vangelo, tu ti muovi perché lo Spirito ti spinge e ti porta» (Senza di Lui non possiamo far nulla, LEV-San Paolo, 2019, 16-17). […] Capire che cosa Dio ci stia dicendo in questi tempi di pandemia diventa una sfida anche per la missione della Chiesa. La malattia, la sofferenza, la paura, l’isolamento ci interpellano. La povertà di chi muore solo, di chi è abbandonato a sé stesso, di chi perde il lavoro e il salario, di chi non ha casa e cibo ci interroga”, ci ricorda Papa Francesco, nel suo messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale 2020. Questo richiede una riflessione profonda da parte di ogni cristiano e soprattutto l’impegno di chiedere insistentemente il dono dello Spirito Santo per comprendere come essere testimoni dell’amore del Padre nella situazione concreta che stiamo vivendo.

Nulla è merito nostro. “Gesù, crocifisso e risorto per noi, ci attrae nel suo movimento di amore, con il suo stesso Spirito, il quale anima la Chiesa, fa di noi dei discepoli di Cristo e ci invia in missione verso il mondo e le genti” (Papa Francesco, messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale 2020).

Cristo stesso ci ricorda che la conversione è in primo luogo conversione della mente: il crocifisso è rivelazione di Dio, non sconfitta. Allo stesso modo, questo tempo di grande difficoltà è “tempo di grazia” per coloro che desiderano dare una risposta, libera e consapevole, alla chiamata di Dio. Ma questa chiamata possiamo percepirla solo quando viviamo un rapporto personale di amore con Gesù vivo nella sua Chiesa.

Chiediamo dunque con semplicità allo Spirito Santo di illuminare la nostra mente e il nostro cuore, di renderci semplici, umili, puri per sperimentare la gioia e la pace che vengono della risurrezione di Cristo ed esserne testimoni fedeli in questo tempo inedito di pandemia.

San Giovanni Paolo Magno

Le familiari conversazioni, da giugno 2019 a gennaio 2020, tra Papa Francesco e il teologo e scrittore don Luigi Maria Epicoco sono diventate un libro: SAN GIOVANNI PAOLO MAGNO. Sulla copertina c’è una bellissima fotografia di Giovanni Paolo II che abbraccia l’allora...

2^ Domenica di Quaresima – Anno B

2^ Domenica di Quaresima – Anno B 28 febbraio 2021 Vangelo di Giovanni 4,5-42 Commento di Suor Graziella Curti   Ascoltando il Vangelo di oggi si direbbe che Giovanni sia anche un po’ un regista cinematografico. Prima di giungere al messaggio centrale...

2^ Domenica di Quaresima – Anno B

2^ Domenica di Quaresima – Anno B 28 febbraio 2021 Vangelo di Marco 9,2-10 Commento di suor Gemma Paganini, FMA     Il Vangelo di questa domenica seconda di Quaresima ci presenta uno di quei passaggi davanti al quale ci sarebbe solo una cosa da fare: entrare con...

Convegno Vides 2021

Un appuntamento formativo prezioso per tutti: il convegno Vides Lombardia di sabato 13 marzo. Metteremo a fuoco il tema della “conversione ecologica” tanto auspicata da Papa Francesco e messa in risalto nell'Enciclica “Laudato si'”. Interverranno relatori...

Nel profondo, immersioni dantesche

UFO e associazione Flangini celebrano il settimo centenario della morte di Dante Alighieri con una proposta per le scuole superiori. L’evento si svolgerà a partire da marzo 2021, comprenderà tre incontri con altrettanti scrittori, il debutto di uno spettacolo e una...

Quel cuore umano capace di azioni straordinarie

don Angel Fernandez Artime   «Salesiano è sinonimo di vivere per gli altri. È così che li conosciamo qui. È così che sono. È così che vivono». Miei fedeli amici, lettori del Bollettino Salesiano, vi scrivo con il cuore emozionato da ciò che ho vissuto durante la...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi