14^ Domenica del Tempo Ordinario

5 luglio 2020 – Anno A

Vangelo di Matteo 11, 25-30

Commento di suor Laura Agostani, FMA

 

 

In questa prima domenica del mese di Luglio, la liturgia domenicale pare quasi invitarci a fare una sosta: “Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro.”

È come se sentissimo la voce di Gesù sussurrarci: tu che hai offerto la tua professionalità durante la pandemia, vieni a me; tu che hai il cuore colmo di dubbi per un futuro incerto, vieni a me; tu che ti stai spendendo con passione per creare alternative valide per ripartire, vieni a me.

Vieni a me, perché anche io ho attraversato la valle del dubbio, della paura, del fallimento. Basta leggere i versetti che precedono questo brano per rendersene conto: Gesù ha appena rimproverato le città di Corazin, Betsaida e Cafarnao perché, pur avendo assistito ai gesti di potenza da lui compiuti, non si sono convertite; anche Giovanni chiede conferma della sua messianicità… è un momento sicuramente di prova, a cui Gesù risponde innalzando al Padre una preghiera di lode!

Gesù integra nella preghiera l’insuccesso, mette tutto davanti al Padre e conferma il suo “sì”, il suo “amen”, la sua decisione irrevocabile di adesione a Lui.
(L. Manicardi).

Sembra quasi voglia suggerire di non fermarsi alle cose che non funzionano: quando tutto sembra perduto ringrazia per ciò che ancora hai, per i doni che sicuramente non mancano nella tua vita. Un cambio di prospettiva radicale possibile solo per chi è mite ed umile di cuore. Ecco che vengono citati i piccoli, gli esclusi, invece dei sapienti e degli intelligenti. Bisogna rimanere piccoli per poter gustare le dolcezze del Signore. Ma come possiamo riuscirci? È la lettera di san Paolo ai Romani a darci la risposta: vivendo sotto il dominio dello Spirito.

Ancora una volta Gesù ci invita a coltivare la vita interiore non per essere spiritualisti, ma perché ogni nostra azione non sia dettata dall’impulsività e dalla fretta ma frutto di silenzio e di un discernimento.

Chiediamo davvero al Signore che in questo tempo estivo ci dia la forza ed il coraggio per ritemprare non solo il corpo, messo a dura prova da questa quarantena forzata, ma sia anche occasione preziosa per ritemprare la vita interiore e incamminarci con coraggio sulla via della mitezza e dell’umiltà.

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni

5^ Domenica dopo il martirio di San Giovanni il precursore – Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 22, 34-40 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   L’imperativo dell’amore percorre come un filo rosso le letture di questa V domenica dopo il Martirio di S....

26^ Domenica del Tempo Ordinario

26^ Domenica del tempo ordinario - Anno A 27 settembre 2020 Vangelo di Matteo 21, 28-31 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Un uomo aveva due figli… Sono due i modi in cui possiamo rispondere a Dio: con il sì, oppure con il no. La parabola che abbiamo ascoltato...

La terra va contemplata e protetta

Francesco prosegue il ciclo di catechesi nel periodo di pandemia riaffermando che “chi vive per sfruttare la natura, finisce per sfruttare la gente”, mentre compito di tutti è custodire il creato “per dare un futuro alle nuove generazioni” Di Adriana Masotti  ...

Le FMA vicine al popolo libanese

Le FMA e le Comunità Educanti dell’Ispettoria del Medio Oriente (MOR) sono vicine alla popolazione libanese colpita dalle esplosioni al porto di Beirut.   (Libano). Il 4 agosto 2020 la zona portuale di Beirut è stata colpita da più esplosioni che hanno distrutto...

C’è un filo sottile che ci salva nel marasma

Di Gianfranco Lauretano Siamo ripartiti. Mancano tante cose, ma il virus non ha spezzato quel filo sottile e indistruttibile dell’amore alla scuola e ai nostri alunni e colleghi.   Il primo giorno di scuola, lo sappiamo tutti, è un classico della letteratura e...

La bellezza che ci appartiene

“Io credo che la grammatica di una vita spirituale viva consista nell’imparare l’attenzione”. La bellezza del creato esiste nel momento in cui sappiamo guardarla con occhi attenti, curiosi, vivi: è il cuore del messaggio che ci affida il cardinale portoghese, grande...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi