Ambasciatrice per la Pace

Suor Gisele Ndekezi “Ambasciatrice per la pace”

Il 4 dicembre nella Casa Auxilium delle Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria africana “Nostra Signora della Speranza” (AFE) a Nairobi – Hurlingham, una delegazione di “Ambasciatori di pace” si sono riuniti per assegnare all’ispettrice, suor Gisele Ndekezi, il certificato di “Ambasciatrice per la pace”.

Fra loro erano presenti il signor Ram Sharda, senior Ambasciatore per la pace, coordinatore dell’evento interreligioso, il reverendo Fred Wakhisi, direttore esecutivo dell’Universal Peace Federation in Kenya, il professor Thomas Hwang, speciale emissario dell’UPF in Kenya, don Gianni Rolandi, ispettore dei Salesiani in Kenya e Ambasciatore per la pace, don Felice Molino, Salesiano, con alcuni rappresentanti dei Salesiani Cooperatori della Famiglia Salesiana in Kenya, e tutte le Figlie di Maria Ausiliatrice presenti in comunità al momento dell’evento.
Il programma è iniziato con un solenne momento di preghiera sul tema della pace e della chiamata a diventare Ambasciatori di pace e che ha incorporato preghiere cristiane, sikh e islamiche. Ha fatto seguito la cerimonia di premiazione, gli ospiti sono stati introdotti e altri discorsi si sono succeduti.

Suor Gisele ha tenuto un discorso molto commovente, in cui ha sottolineato i Principi della Federazione di Pace Universale:

        1. Dio – siamo una sola famiglia umana creata da Dio.
        2. Spiritualità – le più alte qualità dell’essere umano sono spirituali e morali.
        3. Famiglia – la famiglia è la “scuola dell’amore e della pace”.
        4. Servizio – vivere per amore degli altri.
        5. Unità e pace crescono attraverso la collaborazione superando i confini etnici, religiosi e nazionali.

Ha presentato questi principi dicendo che per viverli è necessario essere testimoni fedeli dell’amore radicale di Dio verso l’umanità. È necessario costruire la civiltà dell’amore, dove pace, giustizia, riconciliazione, uguaglianza, diritti umani e dignità dell’individuo sono rispettati e promossi. Ha parlato del dialogo e della sua importanza guardando alle situazioni del mondo e alle esigenze di questi tempi. Dopo i discorsi ufficiali a suor Gisele è stato consegnato il certificato che le concede il titolo di “Ambasciatrice di pace”, presentatole dal Senior Ambasciatore Mr. Ram Sharda.

La Vicaria ispettoriale dell’AFE, suor Lucy Wegoki Ireri, ha ringraziato per la presenza di ognuno e, a conclusione, tutti i presenti si sono felicitati per l’evento, trascorrendo un tempo di sereno incontro, prima che la Delegazione lasciasse la Casa ispettoriale.

Da: cgfmanet.org

Mai più morire soli

Di Giovanni Marcotullio Un regalo di Natale passato forse inosservato è il protocollo che un tavolo tecnico molto assortito ha proposto alla Regione Toscana: la delibera che ha fatto proprio il protocollo ha permesso l'avvio di una procedura che permette ai parenti di...

3^ Domenica dopo l’Epifania – Anno B

3^ Domenica dopo l’Epifania – Anno B 24 gennaio 2021 Vangelo di Matto 14, 13b-21 Commento di suor Daniela Tognoni, FMA   La pericope proposta nella liturgia odierna si colloca nel Vangelo di Matteo, nella sezione narrativa che separa il Discorso in Parabole dal...

3^ Domenica del Tempo Ordinario – Anno B

3^ Domenica del Tempo Ordinario - Anno B 24 gennaio 2021 Vangelo di Marco 1, 14- 20 Commento di suor Rita Fallea, FMA   Le letture di questa domenica mi suggeriscono un percorso in tre passi: il cammino; la conversione; la meta.   1. Il cammino Ad un primo...

Laura Vicuña generatrice di vita

Di suor Anna Maria Dacrema, FMA     Desidero presentarvi Laura, una ragazza che sogna, gioca, ride, ama, soffre e prega. Una giovane alunna che studia, lavora, dialoga con l'amica del cuore e condivide le sue esperienze con i Salesiani e le suore della...

Custodire la fragilità

LE POCHE COSE CHE CONTANO oggi, in educazione   di Suor Cristina Merli, FMA     Nei momenti di crisi, se ci si lascia toccare da ciò che accade, si diventa più essenziali, si scopre ciò che è indispensabile e si impara a lasciar andare ciò che è...

Non di solo studio…

Di Daniele Somenzi   Come organizzare studio e vita sociale nel quotidiano dei ragazzi? E’ una domanda che ci siamo posti tante volte, perché l'organizzazione è un punto fondamentale della missione di “Parole Insieme”. Per questo lavoriamo tanto nel pensare i...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi